italia

DOVE SIAMO

La nostra struttura copre
tutte le regioni italiane.
Siamo presenti in tutte
le province.

SCOPRI ADESSO!

1130x200buonascuola
 
 
 

In primo piano

Pubblichiamo alcuni articoli su Giannini che vuole licenziare gli insegnanti, Legge di Stabilità e l'insegnamento che è stata annoverata tra le "helping profession"

I tagli alla scuola e all'università, considerando tutte le voci, arrivano a quota 615 milioni di euro a fronte di oltre un miliardo di stanziamenti sul 2015 (3 miliardi a regime). La legge di Stabilità appena varata dal governo Renzi promuove una serie di misure sul fronte dell'istruzione. Vengono riorganizzate le commissioni per l'esame di Maturità: saranno sei componenti interni e solo il presidente come membro esterno, i commissari saranno designati dai consigli di classe e nominati dal dirigente scolastico. Il risparmio annuale garantito è di 147 milioni, dicono al ministero dell'Istruzione.

1) Corso on line per potenziare le competenze digitali – Bando di partecipazione per docenti

E’ organizzato dalla D.G. per gli ordinamenti scolastici e per la valutazione del sistema nazionale di istruzione.

2) Promozione delle eccellenze A.S. 2014-2015. Due iniziative della Direzione generale. per gli ordinamenti scolastici e per la valutazione del sistema nazionale di istruzione, riservate agli studenti del 3° e 4° e 5° anno dei licei.

Si tratta della XXIII edizione delle Olimpiadi di filosofia, e del Concorso nazionale “Newdesignduemilaquindici”  per gli studenti dei licei artistici. Riportiamo qualche informazione sul Regolamento e sulle modalità di iscrizione.

Marcello Pacifico (Anief-Confedir): hanno responsabilità e producono danni alla macchina organizzativa decisamente superiori, senza alcuna conseguenza. Se il Ministro vuole davvero migliorare l’efficienza al settore, faccia le dovute pressioni al Governo perché si innalzi lo stipendio dei docenti a livelli dignitosi e si alzi almeno un punto il Pil per l’istruzione. E poi si ricordi che il dipendente pubblico gode di uno status peggiore rispetto ai colleghi del privato.

Lo studio del Britain’s Office for National Statistics ribadisce i risultati già emersi da ricerche internazionali e nazionali: la gestione degli alunni, il dover prendere continue decisioni, l’ambiguità del ruolo, i vincoli temporali da rispettare fanno salire a livello vertiginoso le possibilità di incorrere nel burnout. Soprattutto tra le insegnanti in menopausa.Il nuovo Testo unico dei lavoratori impone ad ogni preside dal 2011 di prevenirne gli effetti, ma oggi in Italia su questo tema siamo ancora all’anno zero.

Marcello Pacifico (Anief-Confedir): per salvaguardarei conti dello Stato si è perso il senso della ragione, portando i requisiti pensionistici minimi tra i più alti in Europa. Urge una deroga alla riforma Fornero, perché nel frattempo sono già più di 70mila i docenti italiani oltre i 60 anni di età. Mentre gli under 30 costituiscono meno dell’1%, appena poche migliaia: un record dell’area Ocse che bisogna cancellare in fretta.

Già il DEF del Governo Letta prevedeva di allungare il blocco della contrattazione e degli automatismi stipendiali per i pubblici dipendenti, già introdotto con l’art. 9, comma 21 del D.L. 78/2010. Addirittura fino al 2018.

Marcello Pacifico (Anief-Confedir): allo stesso modo, non c’era bisogno di mettere da parte i fondi per assumere i 150mila docenti precari della scuola, perché i soldi necessari verranno assorbiti attraverso il blocco del primo gradino stipendiale dei neo-assunti.

Riaperti i termini per ricorrere al giudice del lavoro per chi chiede l’inserimento in II fascia (diplomati magistrale a indirizzo linguistico-sperimentale e idonei concorso a cattedra DDG 82/2012) o in III fascia (A019 per laureati in Scienze Politiche post 2000-01). Inoltre è possibile richiedere la valutazione del servizio militare, del servizio IRC o in pluriclassi di sedi disagiate, 12 punti aggiuntivi per gli abilitati PAS, 18 per i laureati SFP e 30 per gli idonei dei concorsi a cattedra. Adesioni sul Portale Anief.

Intervista a Giuseppe Noto, RSU Anief.

Pubblichiamo alcuni articoli sulla Legge di Stabilità, così la scuola va verso il collasso