Record di presenze al primo seminario di formazione su “Le tre R della Dirigenza - Responsabilità, Rischi, Retribuzione”, organizzato dal nuovo sindacato UDIR e da EUROSOFIA. Diversi Dirigenti in servizio tra i relatori hanno approfondito ruoli, competenze e problematiche connesse all’attività del DS. Sono intervenuti anche il segretario organizzativo Pacifico della CONFEDIR, il presidente onorario dell’ASASI Tripodi, l’esperto dei contratti Perziani e della sicurezza Saccone, i coordinatori Miceli e Ganci della rete legali ANIEF. In programmazione altri incontri nel territorio nazionale. Per info, contatta il 331.7713481. Per una consulenza gratuita scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Per aderire ai ricorsi su RIA, FUN, CIR vai al sito www.udir.it

Marcello Pacifico (Anief-Cisal-Confedir): ammontano a più di 11 mila euro i soldi persi nella retribuzione a parità di funzioni, il doppio se si considerano incarichi differenti. I contratti firmati nell’ultimo quindicennio hanno discriminato i dirigenti scolastici tra di loro e non hanno raggiunto la stessa carriera in analoghe aree dirigenziali. La misura è colma.

 

È alta l’insofferenza dei dirigenti scolastici: l’incremento dei carichi di lavoro e delle responsabilità, a seguito della riforma Renzi-Giannini, non ha comportato alcun aumento delle loro buste paga, che rimangono i più bassi della Pubblica amministrazione e la metà dei colleghi del comparto privato e che sono addirittura in diminuzione: in 200 si sono presentati a Palermo, per partecipare al primo seminario di formazione su “Le tre R della Dirigenza - Responsabilità, Rischi, Retribuzione”, organizzato dal nuovo sindacato Udir e da Eurosofia, incentrato proprio su questa tematica.

Molto dibattuto è stato il tema della perequazione interna per i neo assunti dopo il 2001 ed esterna, rispetto alle altre figure dirigenziali presenti nella stessa area contrattuale. “Sono più di 11 mila euro i soldi persi nella retribuzione a parità di funzioni, il doppio se si considerano incarichi differenti. Gli ultimi contratti firmati nell’ultimo quindicennio hanno discriminato i dirigenti scolastici tra di loro e non hanno raggiunto la stessa carriera in analoghe aree dirigenziali: la misura è colma”, ha detto Marcello Pacifico, presidente Anief, segretario confederale Cisal e organizzativo Confedir.

Durante il seminario, è stato ribadito che nell’ultimo periodo, a seguito del dimensionamento Tremonti-Gelmini, si è registrata la contrazione del 25% degli organici, con un esponenziale aumento della mole di lavoro, del rischio e della responsabilità a cui, incredibilmente, è seguita una diminuzione del salario tabellare e accessorio piuttosto che un aumento.

Un vero e proprio focus si è tenuto anche sulle novità introdotte dalla Legge 107/2015, la cosiddetta Buona Scuola, e sugli schemi dei decreti delegati che necessitano di una lunga serie di interventi e modifiche. Al termine dei lavori, si è tenuta una prima riunione tra i dirigenti scolastici rimasti per programmare le future iniziative, anche legali, al fine di garantire la tutela della dirigenza. L’obiettivo di Udir è quello di raggiungere la rappresentatività entro il 2017 per chiedere nei tavoli nazionali e internazionali il rispetto dell’intera categoria professionale.

 

 

 

 

Per approfondimenti:

 

Concorso a dirigente, aperte le adesioni al nuovo corso Eurosofia

Concorso dirigenti scolastici, è già caos prima di essere bandito

Anief apre alla tutela dei dirigenti scolastici, lasciati soli a gestire la riforma negli istituti

Dirigenti scolastici: manager, sceriffi o…figli di un Dio minore? (Studio di Tuttoscuola del 26 gennaio 2016)

Dirigenti scolastici: più responsabilità, stipendi all’osso e sugli arretrati tutto tace

Dirigenti scolastici, arrivano finalmente gli aumenti ma sono inadeguati: il Miur “dimentica” 63 milioni, pari a 400 euro al mese in meno a capo d’Istituto

Smontata la leggenda metropolitana degli stipendi principeschi dei presidi: la riforma gli ha portato più responsabilità, ma continuano a guadagnare la metà degli altri dirigenti

Dirigenti scolastici, siamo all’assurdo: il rinnovo contrattuale non riesce a coprire i tagli prodotti

Dirigenti scolastici, la proposta del Miur è irricevibile: aumenti solo per un anno, da settembre stipendi in calo

Dirigenti scolastici, il Miur decide come valutarne le loro performances ma il “premio” rimane ridicolo: 200 euro lordi al mese

Dirigenti scolastici, i tempi del concorso si allungano e il Governo annuncia la miseria di 200 assunzioni: anche il prossimo anno più di mille scuole rimarranno acefale

Concorso per dirigenti scolastici, il Miur rende pubblico il nuovo regolamento: grave falla, dovevano partecipare anche i docenti precari

Dirigenti scolastici, ecco quanto valgono per Miur e Mef: 50 mila euro sottratti in 10 anni!

Dirigenti Scolastici, lo sblocco dei contratti regionali apre le porte a mini-aumenti. Intanto si riparte con 1 istituto su 4 senza preside

Dirigenti scolastici, certificati gli stipendi più bassi nella PA: col nuovo contratto si può ridurre il gap

Dirigenti scolastici, pronto il regolamento sulla valutazione: incentivi minimi e chi non è in grado di fare il preside diventa impiegato

Istituti al collasso, 1 su 3 ha il preside in condominio che gestisce anche 20 plessi e 4mila studenti

Concorso dirigenti scolastici, dal Consiglio di Stato solo rilievi marginali: si va spediti verso la pubblicazione del bando, ma per i precari è sempre disco rosso

Dirigenti scolastici, parte la valutazione che porterà ai premi-miseria e ai trasferimenti d’ufficio

I dirigenti scolastici oberati dalle troppe reggenze: attività a rischio, urge il concorso

Anp attacca i docenti che in massa hanno contestato la riforma Renzi. Anief: perché tace sugli stipendi dei presidi ridotti all’osso e del concorso che non arriva?

Atto d’indirizzo del Ministro dell’Istruzione per il 2017 (Miur 23 dicembre 2016)

Presidi, pochi e mal pagati: il Miur annuncia il concorso che, però, deve partire subito, altrimenti nel 2017 altre centinaia di scuole andranno in reggenza

Il 2017 sarà l’anno dei concorsi: in arrivo quelli per presidi e direttori, presto il bando per il Tfa sostegno e in via di conclusione il concorso a cattedra

Imminente il concorso per Dirigenti scolastici, in palio 1.500 posti ma ne servono il doppio e va aperto ai precari storici

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 -Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie 

  • ATA
  • RSU
  • Seminari