1180-ricorso-ds

Dopo il grande successo di Palermo, partono i nuovi seminari, sempre organizzati dal sindacato UDIR e da EUROSOFIA, su competenze e problematiche connesse all’attività dei capi d’istituto. Si parlerà dei crescenti carichi di lavoro, delle responsabilità enormi, degli spostamenti continui per raggiungere plessi e sedi scolastiche, aggravati dalla riforma Renzi-Gianni, sempre però in cambio di buste paga a dir poco esigue.

 

Il programma dei prossimi seminari: a Cosenza domenica 5 marzo presso Italiana hotel; a Catania martedì 14 marzo nell’hotel Plaza; a Roma sabato 18 marzo all’hotel H10; a Torino mercoledì 22 marzo c/o Starhotels Majestic; a Napoli martedì 4 aprile c/o Ramada Naples; a Milano mercoledì 5 aprile c/o Novotel Milano Linate aeroporto; ; a Lecce sabato 6 maggio. Saranno presenti, tra i relatori, l'esperto in relazioni sindacali Pietro Perziani, sulla sicurezza Natale Saccone‎, il segretario organizzativo Confedir Marcello Pacifico, gli avvocati della rete legale dell'Anief, i dirigenti in servizio delle rispettive regioni. La partecipazione è gratuita e riconosciuta dal Miur. Per informazioni si può contattare il 331.7713481. Per una consulenza gratuita, scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Per aderire ai ricorsi su RIA, FUN, CIR consultare il sito internet www.udir.it

 

Marcello Pacifico (Confedir-Anief): registriamo una sempre più alta insofferenza tra i presidi: il maggior numero di compiti, scadenze e impellenze di varia natura hanno trasformato la loro professione in un impegno da 18 ore al giorno. Il tutto, si svolge in cambio di buste paga a dir poco basse, soprattutto se rapportate al grado di responsabilità richiesto e alla mole di lavoro svolta.

 

 

Carichi di lavoro pesantissimi, responsabilità enormi, spostamenti continui per raggiungere plessi e sedi scolastiche: è la giornata tipo del dirigente scolastico italiano, a cui la riforma Renzi-Giannini ha consegnato ulteriori oneri, sempre però in cambio di buste paga ridotte all’osso, di gran lunga le più esigue della Pubblica amministrazione e nemmeno paragonabili ai colleghi del privato. Urgono, pertanto, iniziative, anche legali, al fine di garantire la tutela della dirigenza scolastica. Per questi motivi è nato il sindacato Udir, con la fondata ambizione di raggiungere al più presto la rappresentatività e puntare a raggiungere nei tavoli nazionali e internazionali il rispetto nei confronti di una categoria professionale mai così bistrattata come avviene oggi.

 

“Noi che giriamo di continuo le scuole – spiega Marcello Pacifico, segretario organizzativo Confedir e presidente nazionale Anief - registriamo una sempre più alta insofferenza tra i dirigenti scolastici: il maggior numero di compiti, scadenze e impellenze di varia natura hanno trasformato la loro professione in un impegno da 18 ore al giorno, sempre contrassegnato dall’esigenza di risolvere problemi su problemi. Il tutto, si svolge in cambio di buste paga a dir poco basse, soprattutto se rapportate al grado di responsabilità richiesto e alla mole di lavoro svolta”.

 

Durante il primo seminario di formazione su “Le tre R della Dirigenza - Responsabilità, Rischi, Retribuzione”, a Palermo, ben 200 dirigenti scolastici hanno partecipato all’iniziativa Udir, organizzata assieme a Eurosofia. Nei seminari in programma nelle prossime settimane, in diverse regioni d’Italia, si parlerà anche di perequazione interna per i neo assunti dopo il 2001 ed esterna, rispetto alle altre figure dirigenziali presenti nella stessa area contrattuale, con oltre 11 mila euro persi nella retribuzione a parità di funzioni, il doppio se si considerano incarichi differenti. Inoltre, del dato oggettivo che gli ultimi contratti firmati nell’ultimo quindicennio hanno discriminato i dirigenti scolastici, della contrazione del 25% degli organici a seguito della Legge 133/08, dei rischi crescenti e delle responsabilità a cui, incredibilmente, è seguita una diminuzione del salario tabellare e accessorio. Si parlerà anche delle diverse novità introdotte dalla Legge 107/2015 e sugli schemi e delle otto leggi delega, in questo momento all’esame delle commissioni parlamentari di competenza.

 

 

Qui di seguito, il programma dei prossimi seminari organizzati da UDIR e da EUROSOFIA: a Cosenza domenica 5 marzo presso Italiana hotel; a Catania martedì 14 marzo nell’hotel Plaza; a Roma sabato 18 marzo all’hotel H10; a Torino mercoledì 22 marzo; a Napoli martedì 4 aprile; a Milano mercoledì 5 aprile; a Lecce sabato 6 maggio. Saranno presenti, tra i relatori, l'esperto in relazioni sindacali Pietro Perziani, sulla sicurezza Natale Saccone‎, il segretario organizzativo Confedir Marcello Pacifico, gli avvocati della rete legale dell'Anief, dirigenti in servizio delle rispettive regioni. La partecipazione è gratuita e riconosciuta dal Miur. Per informazioni, si può contattare il 331.7713481. Per una consulenza gratuita, scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Per aderire ai ricorsi su RIA, FUN, CIR consultare il sito internet www.udir.it.

 

 

Per approfondimenti:

 

Concorso a dirigente, aperte le adesioni al nuovo corso Eurosofia

 

Dirigenti scolastici: più responsabilità, stipendi all’osso e sugli arretrati tutto tace

 

Dirigenti scolastici, arrivano finalmente gli aumenti ma sono inadeguati: il Miur “dimentica” 63 milioni, pari a 400 euro al mese in meno a capo d’Istituto

 

Smontata la leggenda metropolitana degli stipendi principeschi dei presidi: la riforma gli ha portato più responsabilità, ma continuano a guadagnare la metà degli altri dirigenti

 

Dirigenti scolastici, siamo all’assurdo: il rinnovo contrattuale non riesce a coprire i tagli prodotti

 

Dirigenti scolastici, la proposta del Miur è irricevibile: aumenti solo per un anno, da settembre stipendi in calo

 

Dirigenti scolastici, il Miur decide come valutarne le loro performances ma il “premio” rimane ridicolo: 200 euro lordi al mese

 

Dirigenti scolastici, i tempi del concorso si allungano e il Governo annuncia la miseria di 200 assunzioni: anche il prossimo anno più di mille scuole rimarranno acefale

 

Concorso per dirigenti scolastici, il Miur rende pubblico il nuovo regolamento: grave falla, dovevano partecipare anche i docenti precari

 

Dirigenti scolastici, ecco quanto valgono per Miur e Mef: 50 mila euro sottratti in 10 anni!

 

Dirigenti Scolastici, lo sblocco dei contratti regionali apre le porte a mini-aumenti. Intanto si riparte con 1 istituto su 4 senza preside

 

Dirigenti scolastici, certificati gli stipendi più bassi nella PA: col nuovo contratto si può ridurre il gap

 

Dirigenti scolastici, pronto il regolamento sulla valutazione: incentivi minimi e chi non è in grado di fare il preside diventa impiegato

 

Istituti al collasso, 1 su 3 ha il preside in condominio che gestisce anche 20 plessi e 4mila studenti

 

Concorso dirigenti scolastici, dal Consiglio di Stato solo rilievi marginali: si va spediti verso la pubblicazione del bando, ma per i precari è sempre disco rosso

 

Dirigenti scolastici, parte la valutazione che porterà ai premi-miseria e ai trasferimenti d’ufficio

 

I dirigenti scolastici oberati dalle troppe reggenze: attività a rischio, urge il concorso

 

Anp attacca i docenti che in massa hanno contestato la riforma Renzi. Anief: perché tace sugli stipendi dei presidi ridotti all’osso e del concorso che non arriva?

 

Atto d’indirizzo del Ministro dell’Istruzione per il 2017 (Miur 23 dicembre 2016)

 

Presidi, pochi e mal pagati: il Miur annuncia il concorso che, però, deve partire subito, altrimenti nel 2017 altre centinaia di scuole andranno in reggenza

 

Il 2017 sarà l’anno dei concorsi: in arrivo quelli per presidi e direttori, presto il bando per il Tfa sostegno e in via di conclusione il concorso a cattedra

 

Imminente il concorso per Dirigenti scolastici, in palio 1.500 posti ma ne servono il doppio e va aperto ai precari storici

 

Dirigenza scolastica, responsabilità in aumento per stipendi che si riducono: 200 presidi da tutta Italia riuniti Palermo, la metà si tessera subito

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 -Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie