1180-ricorso-ds-3b 1

Con il decreto n. 141, il Ministero dell’Istruzione ripartisce i 9.649 posti destinati a ciascuna Università per i corsi di specializzazione nelle attività di sostegno agli alunni disabili e le modalità per accedervi, le cui prove d'accesso saranno predisposte dai singoli atenei. I giorni saranno invece gli stessi per tutte: il 19 e 20 aprile 2017. Nelle medesime giornate però, sempre il Miur, ha convocato diversi candidati delle prove scritte del 'concorsone', inizialmente esclusi ma poi riabilitati dai giudici. Anief, pertanto, invita il Ministero dell’Istruzione a cambiare le date relative al test preliminare per accedere ai corsi di specializzazione.

 

Marcello Pacifico (Anief-Cisal): se ciò non accadrà in tempi celeri, quindi nelle prossime ore, il sindacato annuncia la volontà di procedere attraverso modalità d'impugnazione formale. Non è possibile che, ancora una volta, a pagare i disservizi della macchina organizzativa di Viale Trastevere debbano essere i cittadini.

 

Il Miur ha pubblicato il decreto – il n. 141 del 10 marzo scorso – che ripartisce i quasi 10mila posti destinati a ciascuna Università per i corsi di specializzazione nelle attività di sostegno e le modalità per accedervi: il documento è accompagnato da una tabella contenente la suddivisione dei 9.649 posti da assegnare ai candidati che verranno selezionati. Le prove d'accesso saranno predisposte dai singoli atenei, secondo quanto previsto dall’articolo 6 e dall’allegato C del decreto 30 settembre 2011, e saranno composte da un test preliminare, una o più prove scritte o pratiche, una prova orale.

 

Il test preliminare, per accedere ai corsi di specializzazione sul sostegno agli alunni disabili, si svolgerà nei giorni 19 e 20 aprile 2017 per tutti gli indirizzi della specializzazione. Al Miur, però, ancora una volta si difetta in organizzazione; infatti, quasi in contemporanea, la stessa amministrazione scolastica centrale ha comunicato che il 19 e 20 aprile si svolgeranno anche le prove suppletive del concorso a cattedra 2016, come previsto dai giudici dopo oltre un anno di diatriba giudiziaria. Dal calendario di quest’ultime, pubblicato dallo stesso Miur, risulta che quei due giorni saranno impegnati nelle prove scritte aggiuntive diversi candidati, i quali potrebbero essere interessati anche alla selezione per specializzarsi sul sostegno.

 

Si tratta di coloro che fanno parte delle seguenti nuove classi di concorso: A03 Design della ceramica, A10 Discipline grafico-pubblicitarie, B07 Laboratorio di ottica (chiamati a svolgere le prove suppletive il 19 aprile); AI24           Lingue e culture straniere negli istituti di istruzione secondaria di II grado (Cinese), A56 Strumento musicale nella scuola secondaria di I grado (Clarinetto), che dovranno svolgere le suppletive il 20 aprile.

 

Anief, pertanto, invita il Ministero dell’Istruzione a cambiare le date relative al test preliminare per accedere ai corsi di specializzazione sul sostegno agli alunni disabili, oggi fissate nei giorni 19 e 20 aprile 2017. “Qualora ciò non accadesse, in tempi celeri, quindi nelle prossime ore – dice Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal -, il sindacato annuncia la volontà di procedere attraverso modalità d'impugnazione formale. Non è possibile che, ancora una volta, a pagare i disservizi della macchina organizzativa di Viale Trastevere debbano essere i cittadini che intendono operare per la crescita delle nuove generazioni”.

 

Per approfondimenti:

 

Concorso a cattedra senza capo né coda: boom di bocciati, commissioni improvvisate, errori clamorosi

Concorso a cattedra, 80mila non ammessi agli orali: in Sicilia nessuno su 129 partecipanti. Anief apre uno sportello nazionale per valutare eventuali errori e ricorrere al Tar

Concorso a cattedra, siamo alla guerra tra commissioni: 23mila posti a bando rimarranno vacanti, bocciati pure i supervisori delle Ssis

Concorso a cattedra, un flop senza precedenti: solo il 22% di commissioni ha terminato le prove e 1 posto su 3 andrà perso

Concorso docenti 2016 – Anief avvia il ricorso contro la scomparsa dei posti per i vincitori del concorso

Concorso a cattedra 2016, un danno più vasto di quanto si pensasse: al Sud solo il 9% delle assunzioni, danneggiati pure i vincitori di primaria e sostegno

Concorso docenti 2016, il Miur si arrende al volere dei tribunali: ad aprile le prove suppletive, si concluderanno entro giugno

Concorso a cattedra, altro flop della Buona Scuola: meno della metà dei posti banditi sarà assegnato. Docenti precari a vita

Concorso a cattedra, 1 posto su 3 senza vincitore e migliaia di ripescati: ad aprile prove suppletive

Concorso a cattedra, un disastro: manca ancora il 30% delle graduatorie di merito e 10mila vincitori non verranno mai assunti

Flop concorso a cattedra 2016, alla primaria 7 bocciati su 10 dopo lo scritto: in Sicilia 5mila candidati subito a casa, all’orale solo in 700 con 1.096 posti a bando

Concorso a cattedra, siamo alla farsa: commissari pagati 1 euro lordo l’ora e gli orali dei maestri dell’infanzia ancora da iniziare

Concorso a cattedra, finalmente le prove suppletive ma il Miur licenzia tre docenti appena assunti

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 -Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie