ROMA, 14 APR - "In presenza di disabili il Ministero dell'Istruzione indica di formare classi con massimo 20 alunni, ma molte scuole non ne tengono conto e spesso risparmiano anche sui docenti": lo denuncia l'Anief, ricordando che l'esortazione del Miur è stata ribadita in questi giorni con la Nota n.16041 con la quale sono state fornite indicazioni a tutti gli Uffici Scolastici in merito alla dotazione organica del personale docente per l'anno scolastico 2018-2019. "Non è possibile che applicando la Legge 244/07, sino alla più recente Legge 128/13, l'organico di diritto del sostegno continui ad essere bloccato al 70% di quello annualmente assegnato dal Miur", fa sapere il presidente di Anief e Cisal Marcello Pacifico. "È un problema facilmente risolvibile, non di certo con l'assegnazione di supplenze triennali, come autorizza il D.lgs 66/17, ma piuttosto con la stabilizzazione del personale e incentivi a permanere nei ruoli e non invece - avverte - con penalizzazioni per i passaggi di ruolo".(ANSA).

 

 

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 -Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie