Dopo anni di annunci da parte dei sindacati e il passaggio dell’ente dall’INDAP all’INPS, è arrivato il momento di sospendere la trattenuta obbligatoria dell’0,80% sullo stipendio da parte del personale della scuola materna ed elementare. Pronta la richiesta di risarcimento. Risparmia anche 250 euro all’anno.

L’ente istituito nell’immediato dopoguerra costringe, ogni mese, gli insegnanti di scuola elementare e materna, gli ex direttori didattici al versamento obbligatorio di una quota trattenuta sullo stipendio che è superiore persino alle facoltative trattenute sindacali. Per gli insegnanti di scuola media tale trattenuta è stata abolita da trent’anni. Tra i servizi resi dall’ente, che fatturerebbe 50.000.000 di euro annui, non figurano certamente quelli sulla pensione che ora è passata al sistema contributivo. Con l’approvazione della manovra, migliaia di colleghi dovranno ora versare allo stesse ente, l’INPS, due trattenute: una per la pensione, l’altra per un ente, l’ENAM, di cui non si percepisce più l’utilità. Dopo anni di annunci da parte delle altre organizzazioni sindacali e di elezioni all’interno dell’ente, pertanto, Anief ha deciso di mettere a disposizione di tutti i colleghi di scuola materna ed elementare il modello per revocare il contributo obbligatorio, da indirizzare alla Ragioneria provinciale dello Stato e per conoscenza all’INPS.

Ci batteremo durante la campagna per le elezioni RSU anche su questo punto: se saremo rappresentativi grazie anche alla tua candidatura e al tuo voto, chiederemo con più forza al Governo l’eliminazione di questa tassa privatistica inutile e fuori tempo, tanto più dannosa quanto più gli stipendi rimangono bloccati per una legge incostituzionale contro cui stiamo ricorrendo in tribunale (per info scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ). Anche per questo, ti invitiamo a candidarti nelle liste Anief come Rsu: scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. per riprenderti il tuo stipendio. Nel frattempo, scarica il modello di revoca e invialo all’amministrazione indicata, in copia anche a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. dove indirizzare in futuro anche le eventuali risposte dell’amministrazione o nuove comunicazioni in caso di indebita mancata accettazione della tua richiesta.

Scarica il modello di revoca Enam

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 -Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie 

  • ATA
  • RSU
  • Seminari