La stampa scrive

Milleproroghe da modificare.

Continua a leggere

Da lunedì il decreto sotto la lente del Senato. Roma, 7 gen. (askanews) - Da lunedì il Milleproroghe è sotto la lente del Senato: "Per scuola e università servono modifiche urgenti", avverte l'Anief. "In caso contrario - continua l'Anief - il prossimo anno scolastico e accademico i problemi diventeranno insanabili". E "durante le vacanze natalizie il sindacato Anief ha sviluppato una serie di modifiche normative che il Parlamento ha ora l'occasione di esaminare apportando i dovuti accorgimenti al decreto legge 244 del 30 dicembre 2017 che verrà esaminato nei dettagli con la riapertura dei lavori? fissata la prossima settimana: primo step affidato alla Commissione affari costituzionali".  "Gli emendamenti - ricorda l'Anief - riguardano diversi punti: dalla proroga dei termini per attuare le nove leggi delega previste dalla Legge 107-2015 all'inserimento degli abilitati nella fascia aggiuntiva GaE; dal reclutamento di 20mila Ata e 8mila maestri d'infanzia alla stabilizzazione di 500 educatori in organico potenziato; dal reclutamento dei vincitori dell'ultimo concorso a cattedra alla validità delle Graduatorie di merito dove inserire tutti gli idonei all'organizzazione di prove suppletive dello stesso concorso per i candidati laureati o educatori ricorrenti; dall'estensione del corso-concorso per presidi ai ricorrenti del 2011 alla cancellazione del limite-beffa di 36 mesi di servizio svolto per la stipula di contratti a termine". Infine, "in ambito universitario e di ricerca, Anief reputa sempre più impellente l'esigenza di assumere a tempo indeterminato i ricercatori e la proroga del blocco per i distacchi e i comandi di docenti e personale Ata presso enti e Università".  "Per governo e Parlamento è un'occasione importante per evitare che i problemi organizzativi si ripercuotano negativamente sulla didattica e sulla formazione degli studenti", ha sottolineato Marcello Pacifico che guida l'Anief-Cisal, ricordando: "L'opera del nostro sindacato non si fermerà qui: nei prossimi giorni saranno infatti presentate ulteriori proposte, sempre attinenti allo spirito del provvedimento che non permette abrogazioni o soluzioni innovative se non già adottate attraverso precedenti provvedimenti analoghi".

Ultime notizie scuola, martedì 3 gennaio 2017: il Ministero dell'Istruzione annuncia che il 2017 sarà l'anno dei concorsi.

Leggi l'articolo

"L'intesa conferma quanto sostenuto sempre dall`Anief sulla mobilità, ovvero che ambiti territoriali e paletti temporali imposti a neo-assunti e personale già di ruolo introdotti con la Legge 107/15 erano e rimangano un vero affronto verso centinaia di migliaia di docenti. Con questo accordo di massima assistiamo ad un minimo avvicinamento a quella libera circolazione dei lavoratori sul territorio, da noi indicata, a tutela del ricongiungimento alla propria famiglia. Ma prima di cantare vittoria aspettiamo il contratto: diversi diritti dei lavoratori continuano ad essere lesi ". Lo dice in una nota il segretario dell'Anief-Cisal, Marcello Pacifico, commentando la firma tra Miur e sindacati dell'intesa sulla mobilità del personale scolastico per l'anno 2017/2018."Certo, siamo contenti che si siano realizzate le premesse per accogliere, nella nuova prossima tabella dei titoli di valutazione, la richiesta formulata da tempo dall`Anief di equiparare il servizio svolto con contratti di lavoro a tempo determinato a quello svolto dai colleghi di ruolo; peccato, però, che questo principio possa valere solo ai fini della costituzione delle graduatorie della mobilità. Su blocco quinquennale sostegno e valutazione del servizio svolto nella scuola paritaria, vorrà dire che per tutelare i diritti dei lavoratori si continuerà ad agire nelle aule di giustizia", conclude Pacifico.

"Bisogna modificare la Buonascuola, abbiamo piu' di 500 avvocati sul territorio, abbiamo dimostrato di essere opinion leader non solo nelle aule di tribunale ma anche sulla stampa, e' arrivato il momento di essere ascoltati". Lo ha detto il presidente dell'Anief, Marcello Pacifico, a margine del secondo Congresso nazionale dell'Associazione professionale sindacale. 

Guarda l'intervista

Si terrà sabato 17 dicembre e domenica 18 dicembre, presso l'Hotel Hilton a Roma, il Congresso nazionale dell'ANIEF, un piccolo ed attivissimo sindacato della scuola, guidato dal suo Presidente, Marcello Pacifico. 

L'incontro servirà, fra l'altro, anche per fare il punto della situazione della scuola e ripercorrere un anno di successi del sindacato, con lo slogan #LaScuolaHaBisognodiNoi

 

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 - Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie