Il TAR Lazio ha accolto le richieste di tutela cautelare proposte per l’Anief dagli Avvocati Fabio Ganci e Walter Miceli in favore di altri 1500 docenti in possesso di diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002; attesi, per le prossime ore, identici pronunciamenti per ulteriori 4000 ricorrenti che hanno aderito al ricorso promosso presso il Tribunale Amministrativo dal nostro sindacato lo scorso mese di luglio. “Il TAR Lazio – conferma Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief - non ha più dubbi sul diritto all’inserimento nelle Graduatorie a Esaurimento dei docenti in possesso di diploma magistrale abilitante e finalmente altri 5500 docenti precari potranno ottenere l’inserimento con riserva nelle graduatorie d’interesse senza più doversi “accontentare” di supplenze sporadiche conferite dalla II fascia delle Graduatorie d’Istituto. Stiamo tutelando i diritti di migliaia di lavoratori precari della scuola e li stiamo aiutando a costruirsi un futuro più stabile nel rispetto della professionalità che hanno acquisito nel corso di anni di lavoro alle dipendenze del MIUR”.

Con ben sei ordinanze di identico tenore, il Consiglio di Stato dà piena ragione ai legali Anief e ordina alle Amministrazioni competenti la corretta esecuzione dei provvedimenti già ottenuti dal nostro sindacato in Consiglio di Stato lo scorso 2 agosto, ribadendo la necessità di un inserimento in GaE che sia utile alla stipula di contratti di lavoro a tempo determinato e indeterminato e con il corretto punteggio posseduto dai ricorrenti. Concessi al Ministero dell’Istruzione 30 giorni di tempo per eseguire correttamente i provvedimenti già notificati e nomina un Commissario ad Acta “in caso di ulteriore inottemperanza, al fine di sovraintendere a tutte le dovute operazioni a carattere esecutivo e, se necessario, di provvedervi in via sostitutiva”. Marcello Pacifico: “E’ una vittoria piena. Le amministrazioni inadempienti devono assumersi le proprie responsabilità senza continuare a giocare a “scaricabarile”: abbiamo inviato da tempo tutta la documentazione utile alla corretta esecuzione dei provvedimenti di agosto e, ora, pretenderemo l’intervento del Commissario ad acta se tutto non sarà eseguito per tempo”.

Possono ricorrere i docenti abilitati (diploma magistrale abilitante, TFA, PAS, SFP, Estero, etc.) che abbiano presentato entro lo scorso 8 luglio la domanda di inserimento nelle graduatorie ad esaurimento. Adesioni on line e invio documentazione entro il 10 ottobre.

L’Anief continua con successo la sua battaglia in favore dei docenti in possesso di diploma magistrale abilitante: gli Avvocati Fabio Ganci, Walter Miceli, Tiziana Sponga e Simona Rotundo ottengono presso il Tribunale del Lavoro di Pistoia ben quattro sentenze che riconoscono il diritto di altre 25 docenti all’immediato inserimento nelle Graduatorie a Esaurimento d’interesse. Dichiarata ancora una volta, e a chiare lettere, l’illegittimità dell’operato del MIUR che ha escluso e discriminato questa particolare categoria di insegnanti anche quando le Graduatorie erano aperte a tutte le altre categorie di abilitati.

Il Consiglio di Stato, con l'Ordinanza n. 4171/2016 ribadisce la necessità di reinserire i docenti cancellati dalle graduatorie a esaurimento per non aver prodotto domanda di aggiornamento/permanenza e specifica sin da subito il loro pieno diritto alla stipula di contratti di lavoro a tempo determinato e indeterminato in attesa della definizione nel merito del contenzioso davanti al TAR Lazio. “La vittoria – commenta il presidente nazionale Anief Marcello Pacifico – è frutto del lavoro di tutto il team Anief, formato dagli Avvocati Fabio Ganci, Walter Miceli, Francesca Lideo, Sergio Galleano e Vincenzo De Michele e dai tanti collaboratori del settore contenzioso nazionale che hanno seguito con estrema perizia il ricorso nei due gradi di giudizio. Sono questi risultati che, ogni giorno, ci danno la carica giusta per continuare sulla nostra strada e combattere al fianco dei docenti precari illegittimamente esclusi dalle Graduatorie a Esaurimento. Ora il MIUR esegua immediatamente gli ordini del tribunale”.

 

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 -Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie 

  • ATA
  • RSU
  • Seminari