TFA SOSTEGNO

italia

DOVE SIAMO

La nostra struttura copre
tutte le regioni italiane.
Siamo presenti in tutte
le province.

SCOPRI ADESSO!

In primo piano

 

Vuoi essere uno dei nuovi Dsga? Preparati con Eurosofia, ente specializzato da molti anni nella preparazione ai concorsi del comporto scuola. Acquisisci competenze specifiche per la carriera che desideri intraprendere. Scegli un corso intensivo ed il supporto di formatori qualificati per superare brillantemente tutte le prove. Il bando che disciplinerà il concorso è finalmente sulla Gazzetta Ufficiale.

 

 

Il TAR Lazio accoglie senza riserve il ricorso Anief volto all'inserimento nelle Graduatorie ad Esaurimento per la scuola primaria del personale educativo abilitato ed emana una sentenza puntuale che accoglie senza riserve le tesi sostenute dal giovane sindacato. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): “la soluzione vera per risolvere tutte le illegittimità perpetrate in questi anni dal Miur a danno del personale precario è la riapertura delle GaE a tutto il personale abilitato”.

 

 

Udir, lunedì 7 gennaio, a Palazzo Madama, in audizione in I e VIII Commissione del Senato, ha richiesto modifiche al disegno di legge n. 989. La delegazione Udir, composta da Patrizia Costantini, Pietro Perziani e Serena Maiorca, ha esposto le proprie variazioni per quanto riguarda il reclutamento dei ricorrenti al bando di concorso 2011, il regolamento di contabilità degli istituti, la valutazione dei dirigenti scolastici, la responsabilità in tema di sicurezza e di utilizzo delle risorse, del nuovo salario accessorio con il versamento della RIA nel FUN di area. Scarica la MemoriaIl testo, composto da 5 parti, richiede la semplificazione del reclutamento dei DS, la semplificazione della contabilità dell’istituto, la semplificazione della valutazione dei dirigenti scolastici, la semplificazione delle norme sulla sicurezza degli istituti scolastici e il salario accessorio dei dirigenti scolastici.

 

 

Anief avvia otto ricorsi per gli Ata estromessi dal bando del concorso Dsga; secondo l’Ufficio Legale del sindacato, i precari devono procedere inviando la domanda cartacea predisposta e aderire allo specifico ricorso. È necessario presentare all'USR di proprio interesse la domanda entro il 28 gennaio 2019. Anief avvia il ricorso per l’accesso diretto alle prove scritte per chi ha 3 anni di servizio. Per ulteriori informazioni, clicca qui.

 

 

Il Ministero dell’Istruzione punta tutto sui concorsi, opponendosi ottusamente alla riapertura delle GaE, ma continua a mantenere dei compensi per i commissari così bassi da comprometterne il regolare svolgimento: dopo la selezione riservata agli abilitati, voluta dal Governo Renzi, ora è la volta del concorso straordinario per infanzia e primaria indetto con DDG n. 1456 del 7 novembre scorso. Nella regione lombarda, “le istanze pervenute – informa l’Ufficio Scolastico – non risultano sufficienti al fine della corretta formazione delle commissioni, pertanto è stato pubblicato un secondo interpello con scadenza 14 gennaio”. La restrizione maggiore rimane quella che deriva dai compensi lordi da corrispondere alle commissioni giudicatrici: per il presidente 502 euro, per il componente 418,48 euro; per i segretari 371,84 euro. Al compenso base si aggiunge, per ciascun componente, un compenso integrativo lordo dipendente pari ad 1 euro per ciascun elaborato o candidato esaminato. Secondo Marcello Pacifico (Anief-Cisal), “la decisione del Ministero dell’Istruzione di mantenere dei compensi irrisori per le commissioni giudicatrici del concorso straordinario infanzia e primaria è emblematica di come il nuovo reclutamento imposto dal governo gialloverde faccia acqua da tutte le parti. Tra l’altro aggravata dal fatto che non sono previste ore di esonero dal servizio di insegnamento ordinario. Nel contempo però si continuano ad alzare i paletti contro la stabilizzazione di quei docenti che sono stati già formati dalle Università per fare questo mestiere, tenendo chiuse le GaE.

 

 

Il reddito di cittadinanza è un sostegno economico che prevede l'erogazione tramite l’Inps di un importo massimo di 780 euro a coloro che hanno un reddito pari a zero (soglia di povertà stabilita dall'Istat). A tutti i cittadini che hanno un reddito basso spetta invece un’integrazione. Per informazioni, contatta la sede Cedan più vicina a te e visita il nostro sito.

 

Lunedì 7 gennaio, a Palazzo Madama, presso le commissioni competenti, Anief ha presentato emendamenti sul disegno di legge n. 989. Il presidente nazionale Marcello Pacifico ha illustrato la parte della memoria relativa al reclutamento dei docenti con 36 mesi di servizio, alla riapertura delle GaE, alla conferma dei ruoli per i neo-assunti con riserva, all’assunzioni degli Ata “facenti funzione” e degli insegnanti idonei nei precedenti concorsi, al reclutamento attraverso corso-concorso di tutti i ricorrenti al bando DS 2011. Guarda l’intervento integrale. 

 

 

 

Il giovane sindacato ricorre al Tar Lazio contro il prossimo bando Tfa Sostegno che vede l’esclusione di molti docenti. Anief ricorre per far ammettere i diplomati ITP, i diplomati Conservatorio - Accademia Belle Arti o Accademia Danza, educatori, i Dottori di Ricerca e per laccesso alla prova scritta per il corso di Specializzazione Sostegno per tutti i docenti che superano la prova preselettiva.

 

 

Anief ricorre contro i vincoli imposti dal Miur e avvia otto ricorsi per gli Ata non ammessi dal bando; infatti, secondo l’Ufficio Legale del sindacato, i precari estromessi dal concorso devono procedere inviando la domanda cartacea predisposta da Anief e aderire allo specifico ricorso. È necessario presentare all'USR di proprio interesse la domanda entro il 28 gennaio 2019. Anief avvia il ricorso per l’accesso al concorso Dsga con servizio svolto precedentemente agli ultimi 8 anni. Per ulteriori informazioni, clicca qui.

 

 

Molte le attività, anche in campo legislativo, che hanno riguardato pure i DS; innumerevoli gli incontri per la firma del contratto che, di fatto, non ha sortito gli effetti sperati. Udiralla luce dell’analisi dei dati noti, è stato l’unico sindacato che ha scoperto gli altarini: l’equiparazione dei 9 mila euro di differenza tra la retribuzione di posizione parte fissa tra le diverse aree della dirigenza confluita nell'area dell'istruzione e della ricerca ci sarà dal 2020. Di fatto la realtà è: almeno 30 mila euro per la RIA non corrisposta dal 2016 (-18 mila euro), per la perequazione piena ottenuta per la retribuzione di parte fissa soltanto dal 2019 (-22 mila euro) e per il blocco dell’indennità di vacanza contrattuale (-24 euro mensili nel 2019). Questi sono i numeri che rappresentano la sconfitta. Marcello Pacifico (presidente nazionale Udir): Abbiamo assistito anche all’esultanza dei sindacati rappresentativi che si sono detti soddisfatti dei risultati ottenuti. Noi abbiamo visto tante azioni ma poca sostanza. Anzi, a dirla tutta, abbiamo l’impressione che, pure per quanto riguarda il nuovo contratto, si sia fatto un buco nell’acqua.

 

Rendi competitivo il tuo curriculum, implementando il tuo punteggio per la mobilità ed acquisendo nuove abilità e competenze specifiche funzionali alle attività scolastiche alle quale aspiri. Il 31 dicembre 2018 è stato diffuso il contratto collettivo nazionale integrativo della mobilità valevole per il triennio 2019/2020, 2020/2021 e 2021 2022.

 

 

 

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 -Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie