1185x150 anief bomba concorso 27 dic

italia

DOVE SIAMO

La nostra struttura copre
tutte le regioni italiane.
Siamo presenti in tutte
le province.

SCOPRI ADESSO!

In primo piano

La cifra ridicola non riallinea affatto gli stipendi dei dipendenti pubblici al tasso di inflazione reale certificato dall’Istituto nazionale di statistica, che risulta cresciuto di ben 12-14 punti negli ultimi dieci anni rispetto ai compensi mensili. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): sommando il 5% complessivo di incrementi dell’ultimo triennio e l’attuale 1,3% di aumento finanziato dal governo, il gap che c’è oggi tra gli stipendi dei dipendenti pubblici rispetto al costo della vita rimane davvero troppo ampio. Nelle scorse settimane, Anief ha cercato di far allineare il salario minimo al tasso annuo di inflazione reale chiedendo l’approvazione di specifici emendamenti alla Legge di Stabilità. Ora, però, appurato che le richieste di modifica non hanno superato il vaglio delle commissioni della Camera, il giovane sindacato ribadisce la necessità di presentare ricorso per il conferimento dell’indennità di vacanza contrattuale nel periodo 2015-2018, in modo da far recuperare a docenti e Ata almeno il 50% del tasso IPCA non aggiornato dal settembre 2015.

 

 

 

Stai svolgendo l’anno di prova? Scegli il supporto di Eurosofia per compilare il bilancio di competenze, il portfolio professionale e prepararti al colloquio finale! Il Miur ha pubblicato la nota n. 41693 del 21/09/2018, relativa al percorso annuale FIT a.s. 2018/19, che assolve agli obblighi dell’anno di formazione e prova per i docenti assunti dalle GMRE 2018. Eurosofia, in collaborazione con Anief, avvia un percorso formativo con l'obiettivo di supportare i docenti neo-immessi in ruolo nella predisposizione dei documenti e nell'assolvimento degli adempimenti richiesti. Il corso è rivolto ai docenti neo immessi che frequentano l'anno di prova e il terzo anno FIT. Eurosofia mette a disposizione i propri formatori specializzati ed uno spazio di confronto e consulenza specifica. Iscriviti subito al seguente link: https://iscrizioni.eurosofia.it/corso.html?id=549:docenti-neo-immessi-in-ruolo-dal-bilancio-di-competenze-alla-progettazione-didattica&cid=111:prof18-19

 

 

ANIEF Lombardia, in collaborazione con EUROSOFIA, ha organizzato diversi eventi formativi gratuiti per docenti e personale Ata, di ruolo o precari, sulle tematiche della legislazione scolastica:

- CCNL 2016-19;

- anno di prova dei docenti neo immessi;

- concorso straordinario per la scuola dell’infanzia e la scuola primaria;

- novità previste nella Legge di bilancio in discussione al Parlamento.

I prossimi eventi in programma:

Como - Il 5 dicembre 2018 presso l’I.S.I.S. “PAOLO CARCANO”, dalle ore 14.30 alle ore 16.30.

Bergamo - Il 14 novembre 2018 presso l’I.S.I.S. “Giulio Natta” dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

 

Il giovane sindacato autonomo è pronto a chiedere un atto ispettivo alla Corte dei Conti per valutare le responsabilità sia del Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti sulla gestione delle graduatorie utili per il reclutamento del personale sia dei direttori degli Uffici scolastici regionali sull'attivazione dei posti in deroga richiesti dalle scuole. Secondo Marcello Pacifico (Anief-Cisal) è inutile bandire corsi per formare 40 mila docenti quando poi non li si vuole assumere. Nel frattempo, continua l'iniziativa #nonunoradimeno per attivare con ricorso gratuito al Tar le ore non concesse in presenza di disabilità grave e certificata.

 

 

Salvo lo Stato che avrebbe dovuto sborsare 5 miliardi di arretrati. Per volontà dei sindacati firmatari dell'accordo del 1999, chi è stato assunto dopo il 2001 merita di essere trattato diversamente dai suoi colleghi e dai lavoratori del privato. Anief vigilerà sul recupero ai fini della liquidazione. Chi è in regime di TFS, invece, può ancora entro dicembre inviare la diffida o ricorrere in tribunale per recuperare il biennio 2011/12; trascorso tale termine gli arretrati andranno prescritti.

La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 213/18 sottolinea come la parte negoziale (confederazioni rappresentative) abbia avuto un ruolo decisivo vent'anni fa nel mantenere il contributo per evitare una disparità di trattamento tra lavoratori assunti prima e dopo il 2000. Ricorda, inoltre, che è previsto un corrispondente incremento figurativo ai fini previdenziali del trattamento di fine rapporto: incremento che Anief si riserva di verificare nei ricorsi pendenti del personale andato in quiescenza. Lo studio legale del giovane sindacato rammenta che i dipendenti in servizio ed in regime di TFS devono, invece, presentare formale diffida entro la fine del 2018: in tal modo, potranno richiedere tale trattamento per il biennio 2011/2012. Mentre chi è andato in pensione può procedere direttamente alla richiesta del 2,69% per le due annualità, dopo aver ricevuto la liquidazione, aderendo al ricorso al seguente link.

 

 

Attualmente, invece, per chi subisce abusi è prevista solo la precedenza nel caso si partecipi alla mobilità per cambiare comparto. La strada è stata tracciata dal Presidente Sergio Mattarella, che proprio oggi ha chiesto pubblicamente di “favorire le condizioni migliori per superare” il fenomeno che non si attenua “soprattutto negli ambienti - come quello lavorativo - dove risulta più difficile”. Marcello Pacifico (Anief-Cisal) ricorda che il sindacato ha inserito nella propria piattaforma programmatica un punto specifico sulle donne insegnanti, amministrative, tecniche, collaboratrici scolastiche e Dsga, perché possano godere di una precedenza ad hoc nell’assegnazione dei trasferimenti, delle utilizzazioni e delle assegnazioni provvisorie.

 

 

Studia con l’ausilio di professionisti specializzati nella preparazione ai reclutamenti del comparto scuola. Scegli il corso in modalità e-learning con webinar in diretta o gli incontri in presenza o entrambe le tipologie. I webinar saranno sempre registrati e rimarranno a disposizione in piattaforma. Consulta il nostro sito e scegli la tipologia di corso che vuoi seguire. Iscriviti subito al seguente link: https://www.eurosofia.it/mod/page/view.php?id=8885

Se preferisci i corsi in presenza, Eurosofia ha già calendarizzato gli incontri a Bari, Benevento, Busto Arsizio (Va), Mantova, Milano, Novara, Palermo, Roma, Torino, Vercelli e Verona e a breve saranno programmati in molte altre province. Consulta i calendari al seguente link https://www.eurosofia.it/mod/page/view.php?id=8885

 

 

 

Probabilmente il 28 novembre si firmerà il contratto: i sindacati rappresentativi continuano a tacere sulla retribuzione variabile e accessoria, mentre Udir ritiene che si debba ottenere almeno il minimo sindacale con il recupero degli 8 mila euro della perequazione esterna già dal 2016 e della RIA dei presidi andati in quiescenza dal 1 settembre 2012. Ridicoli anche gli aumenti, meno della metà dell'inflazione cresciuta durante il blocco contrattuale, mentre permane l'obbligo della sbagliata valutazione del portfolio. Per il giovane sindacato non ci sono le condizioni per firmare. In questi giorni Udir ha predisposto una piattaforma per il rinnovo del CCNL 2016/18 in dieci punti. Di seguito, riportiamo l’attenta analisi del DS Pietro Perziani, esperto conoscitore ed estensore del primo contratto della dirigenza scolastica, impegnato tra l’altro come formatore, in questi mesi, nelle giornate di studio organizzate da Udir. Sarà presente a Verona(scheda di adesione) e a Rende (scheda di adesione). Per partecipare inviare la scheda all’indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

 

 

 

Il nuovo CCNL non cambia la Tabella A allegata al CCNL del 29/11/2007 che prevede, per il personale ATA ben due profili dell'Area C (rispettivamente per gli Assistenti Amministrativi e per gli Assistenti Tecnici) e uno dell'Area As (Servizi Scolastici) che ad oggi non sono mai stati attivati né previsti negli organici dal Ministero dell'Istruzione. Per questo motivo, l'Anief impugna al TAR Lazio il decreto interministeriale sugli organici del 22 giugno. Adesioni al seguente link entro il 15 dicembre. Se accolto, 25 anni dopo l'istituzione dei relativi profili, il Miur dovrà attivare altri 20 mila posti in organico di diritto per il personale ATA. Lo studio legale di Anief intende chiedere per i ricorrenti l'accertamento dell'obbligo dell'amministrazione di provvedere alla creazione di questi profili cui potrebbero accedere, per gli specifici profili dell'Area C, gli assistenti amministrativi o tecnici di ruolo con almeno 5 anni di servizio a tempo indeterminato e per il profilo As – Servizi Scolastici i collaboratori scolastici di ruolo.

 

 

Il bando, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, tra i requisiti per la partecipazione al concorso ascrive due anni di servizio presso la scuola statale. Tale elemento estromette una buona parte di abilitati che si vede sfumare la possibilità di accedere a un canale straordinario. Anief ha attivato il ricorso per ammettere al concorso coloro che sono in possesso della laurea in Scienze della Formazione Primaria, con un solo anno (o nessuno) di servizio in scuola statale.

 

 

Dopo l'illegittimo blocco quinquennale, il Miur vorrebbe ora limitare il trasferimento degli insegnanti di sostegno su posto comune, così da garantire la continuità didattica. Ma per ottenere lo stesso risultato non servono norme punitive: basterebbe stabilizzare i precari sui 40 mila posti in deroga, affidati annualmente a supplenze, e riaprire le GaE ai tanti docenti specializzati dalle università a numero chiuso. In modo anche da superare la moria delle cattedre vuote. Anief è pronta a impugnare l'eventuale decisione in tribunale: occorre dare incentivi e non punire chi sceglie di portare avanti questa difficile e delicata professione.

 

 

Opera di lobbying, informazione, consultazione e dialogo con la Commissione Ue e le autorità nazionale, ricorsi giurisdizionali in tutte le corti europei e italiane per scrivere una Carta dei professionisti dell'educazione, armonizzare reclutamento, progressione di carriera e pensione, diffondere i valori della cittadinanza dell'Unione improntati al rispetto del diritto e del lavoro, alla giustizia sociale: sono alcune delle sfide lanciate durante la tavola rotonda nel giorno conclusivo del convegno Cesi Accademia Europa su Horizon 2025 dal titolo “Professionisti e sindacati dell’istruzione: orizzonte 2025”: la Cesi è pronta a fornire il suo contributo sul Manifesto degli insegnanti.

 

 

Il Miur sta avviando simultaneamente diversi reclutamenti che mirano ad un rinnovamento strutturale dell’istituzione scolastica.  Coloro che aspirano a divenire insegnanti o che intendono lavorare in ambito scolastico posso avvalersi di figure professionali altamente qualificate selezionate da Eurosofia. Il team di formatori di Eurosofia vi supporterà nella preparazione, offrendo una consulenza efficace, consigli tecnico-pratici, lezioni chiare e sintetiche per superare le prove brillantemente ed ottenere il massimo punteggio.

 

 

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 -Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie