contatti

Stabilizzazione/Risarcimento precari

RICORSO AL GIUDICE DEL LAVORO PER OTTENERE LA PARTECIPAZIONE AL PIANO STRAORDINARIO DI STABILIZZAZIONE O IL RISARCIMENTO DEL DANNO PER ILLECITA REITERAZIONE DI CONTRATTI A TERMINE.

 

Il ricorso è rivolto a docenti e ATA precari che hanno svolto almeno 36 mesi di servizio in scuola pubblica su posto vacante e disponibile. 

Requisiti:

Possono aderire a questo ricorso tutti i docenti e gli ATA ancora precari che abbiano superato 36 mesi di servizio con contratti:
- tutti con scadenza al 30 giugno, ma sempre per la stessa classe di concorso (o profilo professionale per gli ATA) e nello stesso Istituto Scolastico;
- oppure con scadenza mista al 30 giugno e al 31 agosto, ma sempre per la stessa classe di concorso (o profilo professionale per gli ATA) e nello stesso Istituto Scolastico;
- oppure tutti con scadenza al 31 agosto, anche in Istituti scolastici diversi e per diverse classi di concorso (o profilo professionale per gli ATA).

 

I legali Anief verificheranno la singola specifica situazione lavorativa del ricorrente e valuteranno se sussistono i presupposti per promuovere ricorso per ottenere la stabilizzazione del lavoratore o richiedere il relativo risarcimento del danno. 

 

Possono aderire anche docenti e Ata delle province di Trento, Bolzano e Aosta.

Modalità di preadesione:

Per poter preaderire al ricorso è necessario espletare la procedura di iscrizione all'ANIEF.

Costi di preadesione:

La preadesione al ricorso ha un costo di: 0,00€

Costi e Servizi:

La preadesione al ricorso è gratuita per chi effettuerà la procedura di preadesione a partire dal 10 luglio 2017. I ricorsi sono riservati ai soli iscritti ANIEF. Il mancato rinnovo/perfezionamento dell’iscrizione comporta la decadenza della convenzione con il legale e la conseguente cessazione delle tariffe agevolate destinate ai soci ANIEF; in questo caso, il ricorrente potrà continuare l’iter del ricorso, ma il legale assegnato potrà richiedere il pagamento di parcella per la propria prestazione professionale in base alle normali tariffe professionali vigenti.

SOLO IN CASO DI ACCOGLIMENTO DEL RICORSO, al ricorrente sarà richiesto il pagamento di una parcella al legale come da specifica convenzione che sarà stipulata all’atto della firma del mandato e che sarà improntata al riconoscimento di condizioni particolarmente vantaggiose per il nostro iscritto. N.B.: in caso di respingimento integrale del ricorso, nulla sarà dovuto dal ricorrente agli avvocati Anief a titolo di compenso per l’attività professionale prestata.

Il Contributo Unificato, se dovuto, sarà a carico del ricorrente.

Nota bene:

ATTENZIONE: prima di procedere con l'invio della preadesione online al ricorso, verificare i propri dati anagrafici inseriti nel Profilo Utente.

 

Per verificare i tuoi dati puoi cliccare anche qui 

Pre adesioni aperte.

Effettua il login per aderire, se non sei iscritto puoi farlo al seguente link.