È stato definito il decreto per il concorso straordinario per infanzia e primaria, previsto dal Decreto Dignità entrato in vigore l’11 agosto 2018. Il concorso sarà riservato ai docenti con diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02 e ai laureati in Scienze della formazione primaria con due annualità di servizio specifico negli ultimi otto prestati nella scuola statale. Saranno tutelati gli insegnanti con disabilità. In allegato La bozza di decreto. Non sarà considerato valido il servizio svolto nelle scuole paritarie. Il decreto sarà pubblicato nei prossimi giorni in Gazzetta Ufficiale. Eurosofia sta programmando un corso di preparazione per il superamento del concorso straordinario: invia la tua preadesione al seguente link https://www.eurosofia.it/mod/page/view.php?id=8885

 

 

Tabella titoli

Come annunciato in precedenza, non sarà previsto un punteggio aggiunto per i docenti assunti in ruolo con riserva e che saranno licenziati in seguito alle sentenze di merito. In analogia con il concorso riservato ai docenti abilitati della scuola secondaria indetto con DDG n. 85 del 1° febbraio 2018, il servizio potrà essere maturato fino all’ultimo giorno utile per la presentazione della domanda. Il concorso non ha un fine selettivo e si baserà su un’unica prova orale, della durata di 45 minuti. Si tratta di una “lezione simulata” in cui il docente espone l’argomento trattato per massimo trenta minuti; i successivi 15 saranno dedicati al colloquio con la commissione. Le griglie per la prova saranno uguali per tutte le regioni. Negli ultimi concorsi, quello del 2012 e quello del 2016, le griglie di valutazione sono state predisposte dalla singola commissione (con aggravio di lavoro e tempo impiegato per la preparazione). Le scelte della commissione, a volte molto differenti tra le varie regioni, sono state alla base di numerose contestazioni da parte dei candidati.

I candidati possono presentare la domanda di partecipazione, a pena di esclusione, in un’unica regione per una o più delle procedure concorsuali per le quali posseggano i requisiti richiesti. Anche nel caso in cui si concorra per più procedure concorsuali la domanda da presentare è unica. Il termine per la presentazione dell’istanza è posto alle ore 23.59 del trentesimo giorno successivo alla data iniziale indicata nel Bando per la presentazione delle domande.

Si stima siano circa 12 mila i posti messi a bando. Per il concorso straordinario l’idea del Miur è quella di utilizzare griglie di valutazione identiche per tutte le regioni, predisposte da una commissione ministeriale. L’obiettivo è quello di ridurre le tempistiche ed agevolare le commissioni, in tal modo anche la discrezionalità della valutazione non potrà essere messa in discussione, perché sarà standard per tutte le regioni. Dove ci saranno i posti, le assunzioni potrebbero avvenire a partire dall’a.s. 2019/20.

Alla prova sarà dunque assegnato un punteggio ma la commissione non potrà decidere per la bocciatura. Naturalmente il punteggio della prova (unito a quello dei titoli, in cui sarà preponderante quello dei servizi) sarà determinante per l’accesso al ruolo in tempi brevi. Pur non essendoci selezione, il voto finale (prova + titoli) determinerà l’anno di immissione in ruolo. La graduatoria di merito che scaturirà dalla selezione consentirà un diritto di prelazione per i ruoli. Gli anni di servizio avranno una notevole incidenza sul punteggio. Il concorso non sarà selettivo e il punteggio sarà composto in questo modo: 70 punti per i titoli; 30 punti per la prova orale di natura didattico-metodologica. Tra i titoli valutabili: superamento concorsi precedenti, altre abilitazioni di livello universitario, 50 dei 70 punti per il servizio.

Eurosofia ti offre l’opportunità di affrontare le prove orali del concorso straordinario con gli strumenti e le competenze più incisive. Ti supporta nella tua preparazione attraverso un corso mirato ed intensivo che fornisce ai candidati gli strumenti adeguati per affrontare l’esame con sicurezza. Il percorso prevede approfondimenti di carattere pedagogico-didattico-metodologico, nonché aspetti giuridici rilevanti per la formazione professionale del docente.

La metodologia scelta da Eurosofia prevede la sinergia tra la modalità e-learning che il corsista gestirà in totale autonomia, sulla nostra piattaforma online costantemente aggiornata, e dei webinar di supporto, durante i quali si potrà interagire con un formatore attraverso una chat condivisa. Nei webinar si affronteranno i temi teorico-metodologici generali relativi alla didattica e verranno fornite le linee guida per sostenere in maniera corretta e strutturata il colloquio.

AFFIDATI A CHI CREA I CORSI CON L’AUSILIO DEI MIGLIORI ESPERTI DELL’ISTITUZIONE SCOLASTICA. Invia la tua preadesione al seguente link https://www.eurosofia.it/mod/page/view.php?id=8885

Per informazioni chiama i numeri 091 7098311/357 - 3928825358, oppure invia un’email a   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 -Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie