Inserimento in GaE

Il Consiglio di Stato ha accolto l’appello proposto dall’ANIEF avverso la sentenza n. 8786/2015 del TAR Lazio che dichiarava difetto di giurisdizione in materia di reinserimento nelle Graduatorie a Esaurimento dei docenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato. Gli Avvocati Sergio Galleano, Vincenzo De Michele e Patrizia Gorgo ottengono ragione in favore dei nostri iscritti che il Ministero dell’Istruzione ha cancellato, per il solo fatto di essere stati immessi in ruolo, da tutte le classi di concorso per cui erano parimenti abilitati e inseriti in Graduatoria a Esaurimento. I legali Anief procederanno, ora, all’immediata riassunzione del procedimento innanzi al competente Tribunale Amministrativo per dimostrare l’illegittimità delle disposizioni che escludono i docenti di ruolo pluriabilitati dalle Graduatorie d’interesse.

Il Tribunale del Lavoro di Caltagirone (CT) accoglie senza riserve le tesi patrocinate dal nostro sindacato e riconosce l’illegittimità dell’operato del Ministero dell’Istruzione che non riconosce alcun punteggio nelle GaE al servizio militare obbligatorio svolto non in costanza di rapporto di lavoro come docente. Gli Avvocati Fabio Ganci, Walter Miceli e Marco Di Pietro impartiscono un’ulteriore lezione al MIUR sul rispetto della normativa e della gerarchia delle fonti e ottengono piena ragione in favore di un nostro iscritto ottenendo in suo favore il pieno riconoscimento nelle Graduatorie a Esaurimento dell’anno di servizio svolto per leva obbligatoria.

 

Nuova vittoria Anief presso il Tribunale del Lavoro di Benevento a tutela del diritto dei docenti precari ad essere inseriti nelle Graduatorie a Esaurimento nel pieno rispetto dei principi costituzionali. Gli Avvocati Fabio Ganci, Walter Miceli e Vincenzina Salvatore ottengono ragione in favore di una nostra iscritta che, pur in possesso di un punteggio utile alla stipula di contratti di lavoro a tempo determinato, si era vista pretermessa dal MIUR rispetto ad altri docenti in possesso di punteggio inferiore in quanto collocata “in coda” nelle GaE 2009/2011 in applicazione di disposizioni normative illegittime e dagli evidenti profili di incostituzionalità. L'Anief si dimostra, nuovamente, roccaforte di tutela per i diritti dei precari.

 

Il Tribunale del Lavoro di Pordenone conferma il diritto dei docenti in possesso di diploma magistrale conseguito entro l'a.s. 2001/2002 all'immediato inserimento nelle graduatorie a esaurimento con effetti dalla data di prima pubblicazione delle stesse. Gli Avvocati Fabio Ganci, Walter Miceli, Tiziana Sponga e Fortunato Niro, tutelando i diritti di quattro iscritte ANIEF, ottengono piena ragione sul MIUR e la condanna dell'Amministrazione “ad emanare tutti gli atti necessari a consentire l'inserimento delle attrici nelle suddette graduatorie con decorrenza dalla loro approvazione per gli anni 2014/2017”.

 

Il Tribunale di Milano – sovvertendo il precedente orientamento - accoglie senza riserve le tesi ANIEF e dichiara il diritto dei docenti cancellati per non aver prodotto domanda di aggiornamento ad essere reinseriti, a domanda, nelle Graduatorie a Esaurimento di interesse. Gli avvocati Fabio Ganci, Walter Miceli e Francesca Lideo danno un’ulteriore e soddisfacente lezione al MIUR sul rispetto della normativa primaria e ottengono piena ragione in tribunale con l'immediato reinserimento nelle GaE di una docente cancellata nel 2007 cui il MIUR aveva ripetutamente negato la possibilità di rientrare nelle graduatorie per le immissioni in ruolo.

 

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 -Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie