contatti

Sicilia

STRUTTURA TERRITORIALE NEWS

Presidente regionale

NICOLETTA MARANZANO

 

Vice Presidente regionale

GIOVANNI PORTUESI

 

3281673121


REFERENTI

Eurosofia

GIAN MARCO TALLUTO

 

 


COLLABORATORI

ILENIA FIORITO

GIAN MARCO TALLUTO

Palermo

Presidente provinciale

EMANUELE PANEBIANCO

 

393 886 4186


REFERENTI

AFAM

LIDIA ROSARIA ERNANDEZ

 

3331900544

 

ATA

ALESSIO MAGGIO

 

3286462480

 

Eurosofia

GIAN MARCO TALLUTO

 

 

Catania

Presidente provinciale

FRANCESCA STABILE

 

095388846


REFERENTI

Eurosofia

VITTORIO ZOZZO

 

3666133298 [Mer e Gio ore 9-12; Ven 15-17]

 

Caf e Patronato

LUISELLA CATANIA

 

3478881424

 

ATA

LUISELLA CATANIA

 

3478881424

 

Lun-Merc-Ven ore 15-17


COLLABORATORI

INES MARTINA ROSANO

3925078848 [Lun Mar Ven 9-12]

LUISELLA CATANIA

3478881424 [Lun Mer Ven 15-17]

ANTONINO MAGRì

3886318931 [Lun Mar Mer Gio 17-19]

VITTORIO ZOZZO

3663789275 [Mer e Gio ore 9-12; Ven 15-17]

Trapani

Presidente provinciale

GIOVANNI PORTUESI

 

3281673121

Vice Presidente provinciale

LIDIA ROSARIA ERNANDEZ

 

3331900544


REFERENTI

RSU

GIOVANNI PORTUESI

 

3281673121

 

AFAM

LIDIA ROSARIA ERNANDEZ

 

3331900544

 

Eurosofia

LIDIA ROSARIA ERNANDEZ

 

3356469027

 

Sostegno

ANTONINO FURCO

 

3387646813

 

Caf e Patronato

VITO LANZARONE

 

 


COLLABORATORI

GIUSEPPE MORICI

ANTONINA MAGGIO

MAURO GIUFFRE'

VITO LANZARONE

Messina

Presidente provinciale

BERNADETTE ARRIGO

 

090669164


REFERENTI

ATA

GRAZIA VERDUCI

 

3311894488

 


COLLABORATORI

ELVIRA CAVALLO

3881133969

VITO GIOVANNI DE SALVO

3806392006

MARIA ANGELA MILONE

3386892638

FORTUNATA LA SPADA

3451330778

WALTER PESCE

3451330778

GIUSEPPE MICALI

Caltanissetta

Presidente provinciale

DARIO ANGELO TUMMINELLI

 

3473747406

Vice Presidente provinciale

GERLANDO MINIO

 

3477636731


REFERENTI

ATA

GIACOMO LO IACONO

 

3494579442

 

Eurosofia

DARIO ANGELO TUMMINELLI

 

3357072952

 

Eurosofia

ZAIRA MATERA

 

3208455645

 


COLLABORATORI

LUISELLA CATANIA

3478881424

Enna

Presidente provinciale

LUIGI CACCIATO

 


REFERENTI

ATA

GIACOMO LO IACONO

 

3494579442

 

Eurosofia

ZAIRA MATERA

 

3208455645

 

Ragusa

Presidente provinciale

CRISTINA LUTRI

 


REFERENTI

Eurosofia

CRISTINA LUTRI

 

3357066143

 


COLLABORATORI

VERDIANA FLORIDIA

3938597695

Siracusa

Presidente provinciale

LENORA COCO

 

0931492167 - 3806824477


REFERENTI

ATA

MATTEO FIGURA

 

 

3382822192

 

Eurosofia

CRISTINA LUTRI

 

3666216940

 


COLLABORATORI

ELVIRA RITA ARTALE

3936581042

VERA CARUSO

3890906596

GIUSI CENTAMORE

3488622667

GIUSI SCALORA

3381543347

Agrigento

Presidente provinciale

ROSETTA SIGNORINO GELO

 

3384246139

Vice Presidente provinciale

GIACOMO LO IACONO

 

3494579442


REFERENTI

ATA

MICHELE LOMBARDO

 

092232544

 

Caf e Patronato

MICHELE LOMBARDO

 

092233895

 

Eurosofia

ROSA ALAIMO

 

 

ANIEF comunica che, a partire da martedì 7 settembre 2010, le attività dello sportello di consulenza professionale per Palermo e Provincia si svolgeranno dal lunedì al venerdì presso la nuova sede di Corso Pisani n. 254 - Palermo, con il seguente orario:

mattina: dalle ore 10:30 alle ore 12:30

pomeriggio: dalle ore 16:30 alle ore 18:30

A partire dalla stessa data la sede della segreteria amministrativa in via Valdemone n. 57 - Palermo, riceverà i soci esclusivamente per questioni inerenti alle iscrizioni.

Ricordiamo a tutti i soci di consultare gli orari della consulenza telefonica al seguente link.

Segnaliamo, infine, che la segreteria amministrativa sarà chiusa al pubblico mercoledì 8 settembre 2010.

 

  Ministero dell'Istruzione, dell'Università  e della Ricerca

Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia

Ufficio XIV - Messina

 Messina, 25.08.2010

                                                                                                              ALLE OO.SS.           

                                                                                                              LORO SEDI

 Oggetto: Convocazioni operazioni inizio anno scolastico 2010-2011.

 

            Le Organizzazioni Sindacali scuola della provincia sono convocate il 26/08 p.v., alle ore 15,30, nei locali di quest'Ufficio per la trattazione di quanto in oggetto.

 

                                                                                                     C. Piro  

                                                                                       Direttore Coordinatore


Si terrà giovedì 5 agosto 2010, alle ore 18:00, presso la Sala Multimediale “Rita Atria” in Via Marina a Brolo (ME) l’assemblea provinciale di Messina. Verranno trattati i principali temi di attualità nel mondo della scuola. Interverranno il coordinatore provinciale ANIEF di Messina, prof. Giuseppe Cacciotto e il Presidente nazionale, prof. Marcello Pacifico.

Scarica il volantino

L’Ufficio Scolastico Regionale ha risposto alla richiesta di chiarimenti sui tagli ai corsi di strumento musicale, paventati soprattutto nelle province di Enna e Messina, inviata dall’ANIEF negli scorsi giorni, dichiarando che “non risultano non confermati corsi completi di strumento musicale”. 

La risposta ci soddisfa solo parzialmente, giacché non viene fornita alcuna informazione sui tagli ai nuovi corsi. L'ANIEF chiederà adesso garanzie sui corsi iniziati l'annno scorso o due anni fa, che devono essere portati a completamento come previsto dalla normativa vigente in quanto facenti parte dell'organico di diritto e non di fatto.

Analoghe richieste sono state inviate a tutti gli Uffici Scolastici Regionali e a quelli competenti per singola provincia sulla scorta delle segnalazioni pervenute ad ANIEF nelle scorse settimane. 

 

La risposta dell’USR Sicilia

 

Su proposta ANIEF, trovati gli stanziamenti nel piano di programmazione economia e finanziaria grazie a un intervento del PD (on. Panepinto) condiviso dalla maggioranza, per garantire l’attivazione del tempo mensa e quindi del tempo pieno e prolungato nelle Scuole ubicate in aree a rischio marginalità socio-economia e territoriale. Pertanto, invitiamo le famiglie a richiedere ai Dirigenti scolastici l’attivazione del tempo mensa, pieno e prolungato, affinché possa essere avanzata la richiesta di incremento o mantenimento degli organici esistenti, tagliati dalla riforma Gelmini e dal debito delle amministrazioni comunali.
I nostri coordinatori regionali, nei prossimi giorni, chiederanno un incontro con gli Assessori delle altre Regioni obiettivo di Campania, Calabria, Basilicata, Puglia, Sardegna perché possa essere dai rispettivi Consigli regionali approvata una norma analoga.
 
 
Titolo VII
DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE
 
Art. 77.
Interventi di formazione permanente e di formazione continua
1. Nell’ambito del Piano dell’offerta formativa 2011, gli interventi di formazione permanente e formazione continua (FP e FC) possono gravare su Programma operativo regionale del FSE - Obiettivo convergenza 2007-2013 della Regione siciliana, secondo le modalità di gestione e controllo previste dal:
a) regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio dell’ 11 luglio 2006;
b) regolamento (CE) n. 1081/2006 del Parlamento e del Consiglio del 5 luglio 2006;
c) regolamento (CE) n. 1828/2006 della Commissione dell’8 dicembre 2006;
d) decreto del Presidente della Repubblica 3 ottobre 2008, n. 196 ‘Regolamento di esecuzione del regolamento (CE) n. 1083/2006 recante disposizioni generali sul fondo europeo di sviluppo regionale, sul fondo sociale europeo e sul fondo di coesione’;
e) vademecum per l’ammissibilità della spesa al P.O. F.S.E. 2007-2013 in fase di adozione da parte del Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali;
f) vademecum per gli operatori in attuazione del programma operativo regionale Sicilia FSE 2007-2013.
 
Art. 78.
Piano di attività extrascolastiche per le scuole in aree a rischio
1. Per il periodo 2011-2014 l’Assessorato regionale dell’istruzione e della formazione professionale, dipartimento regionale dell’istruzione e della formazione professionale, finanzia, a valere sull’Asse IV P.O. F.S.E. 2007-2013, Obiettivo specifico I1 e Obiettivo operativo I1)1, in favore delle scuole di ogni ordine e grado della Regione ubicate in aree a rischio marginalità socio-economica e territoriale, un piano di intervento per la realizzazione di attività extra scolastiche da svolgersi in ore pomeridiane.
2. Per le scuole del primo ciclo di istruzione, i comuni attivano, a partire dall’anno scolastico 2010-2011, un servizio mensa destinato agli studenti impegnati nelle suddette attività.
3. Per la realizzazione di dette attività sono destinate a valere sul P.O. F.S.E. 2007-2013 risorse pari a 40 mila migliaia di euro da ripartirsi in misura di 20 mila migliaia di euro per l’anno scolastico 2010-11 e di 10 mila migliaia di euro per gli anni scolastici successivi.
4. Qualora l’ente locale non adempia alla fornitura di tale servizio mensa, la Regione provvede ad un intervento sostitutivo reperendo i relativi fondi dai trasferimenti agli enti locali.
 
La relazione di accompagnamento all’emendamento sul tempo scuola proposto dall’ANIEF
 
La recente circolare ministeriale n. 37 del 13 aprile 2010 recante la trasmissione dello schema di Decreto Interministeriale sulle dotazioni organiche del personale docente per l’anno scolastico 2010/2011 ribadisce:
- come nella scuola primaria e dell’infanzia condizione essenziale per l’attivazione del tempo pieno rimane la disponibilità di strutture idonee e di risorse all’interno della scuola. L’organizzazione del tempo pieno è effettuata nei limiti dell’organico assegnato e, comunque, nell’ambito della dotazione complessiva dell’organico. Nulla è innovato per quanto riguarda il tempo pieno. Restano, pertanto, confermati l’orario di 40 ore settimanali per classe, comprensive del tempo dedicato alla mensa, l’assegnazione di due docenti per classe e l’obbligo dei rientri pomeridiani. Le quattro ore residuate rispetto alle 40 settimanali per classe (44 ore di docenza a fronte delle 40 di lezioni e di attività), comunque disponibili nell’organico di istituto, potranno essere utilizzate prioritariamente per l’ampliamento del tempo pieno sulla base delle richieste delle famiglie e, in subordine, per la realizzazione di altre attività volte a potenziare l’offerta formativa (compreso il tempo mensa per le classi che attualmente praticano i rientri pomeridiani).
- come nelle scuole medie, le classi a tempo prolungato possono essere autorizzate nei limiti della dotazione organica assegnata e tenendo conto delle esigenze formative globalmente accertate, per un orario settimanale di insegnamento e di attività di 36 ore, comprensive della mensa, fermo restando che la consistenza oraria media di organico è di 38 ore settimanali. Sulla base delle richieste delle scuole, effettuate tenendo conto delle esigenze espresse dalle famiglie, detta consistenza oraria è elevabile fino ad un massimo di 40 ore, utilizzando le due ore di approfondimento delle discipline a disposizione della scuola. A livello regionale possono, altresì, essere individuate ulteriori modalità organizzative, al fine di un pieno utilizzo delle ore a qualunque titolo disponibili. L’assetto organico della scuola secondaria di I grado, sia per le classi a tempo normale che per le classi a tempo prolungato, è definito secondo i criteri fissati dal D.M. n. 37 del 26 marzo 2009, e in particolare dall’articolo 3 (quadro orario e composizione delle cattedre nelle classi a tempo prolungato): 1. Le classi a tempo prolungato sono autorizzate nei limiti della dotazione organica assegnata a ciascuna provincia e tenendo conto delle esigenze formative globalmente accertate, per un orario settimanale di 36 ore, eccezionalmente elevabili fino a 40, previa autorizzazione dell’Ufficio scolastico regionale, comprensive delle ore destinate agli insegnamenti, alle attività e al tempo dedicato alla mensa. Le classi funzionanti a tempo prolungato sono ricondotte all’orario normale qualora non siano disponibili servizi e strutture per lo svolgimento obbligatorio di attività in fasce orarie pomeridiane per almeno due pomeriggi e né sia previsto il funzionamento di un corso intero a tempo prolungato. Le classi vanno attivate su richiesta delle famiglie e semprechè il numero degli iscritti consenta di formare la classe secondo la normativa vigente.
Pertanto, le risorse che le amministrazioni locali destinano alle Scuole per lo svolgimento delle attività relative al tempo mensa risultano essenziali per l’offerta formativa del tempo pieno e prolungato da parte delle istituzioni scolastiche, come richiesto dalle famiglie, e devono essere incrementate per garantire il successo formativo. La previsione di un fondo regionale che finanzi questo specifico diritto allo studio degli alunni siciliani, salvaguardando anche diversi posti di lavoro di personale ata e docente qualificato, peraltro, risponde a una competenza specifica prevista dallo Statuto e si prefigura come una precisa modalità organizzativa della regione delle ore disponibili, come previsto dalla normativa nazionale richiamata.
 
La proposta di emendamento
 
Per garantire il diritto allo studio e incrementare nel triennio 2010-2012 le attività e il tempo dedicato alla mensa nelle istituzioni scolastiche del primo ciclo di istruzione della regione siciliana, è istituito un fondo … (in alternativa … il fondo di cui ……è incrementato di euro ………………..), a cui le amministrazioni locali possono attingere secondo criteri da stabilire con Decreto dell’Assessore …. Le risorse sono assegnate alle Istituzioni scolastiche che intendono rispondere nell’offerta formativa alle richieste di attivazione del tempo pieno e prolungato pervenute dalle famiglie, previa assegnazione del personale da parte della direzione scolastica regionale.
 

USR Sicilia sta valutando attentamente le 100 segnalazioni pervenute dall’ANIEF per attivare posti in deroga di sostegno.

Si è tenuto, martedì 8 giugno, l’incontro previsto tra l’ANIEF, rappresentata dal prof. Marco Giordano, e il dott. Maurizio Gentile, coordinatore dell’Ufficio H presso l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia. Nel corso dell’informativa richiesta sugli organici di sostegno da attivare nell’a. s. 2010-2011, ci si è soffermati sulle 100 richieste di autorizzazione di posti in deroga di sostegno e sul consequenziale aumento delle ore di sostegno agli alunni con handicap che hanno subito il drastico taglio negli anni scolastici precedenti. L’ANIEF, a tal proposito, aveva inviato il mese scorso una lettera di diffida per far eseguire prontamente quanto disposto dalla sentenza della Corte Costituzionale n. 80 del 22 febbraio 2010, che ha sancito l’illegittimità dell’art. 2, comma 413, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato – legge finanziaria 2008), nella parte in cui fissava un limite massimo al numero dei posti degli insegnanti di sostegno, nonché l’illegittimità dell’art. 2, comma 414, della legge n. 244 del 2007, nella parte in cui escludeva la possibilità, già contemplata dalla legge 27 dicembre 1997, n. 449, di assumere insegnanti di sostegno in deroga in presenza, nelle classi, di studenti con disabilità gravi. La risposta delle famiglie all’appello dell’ANIEF di segnalare le ore di sostegno non assegnate ai loro figli è stata entusiasta, e proprio dalla Sicilia ci era giunta una larga percentuale delle diverse centinaia di schede pervenute in questi mesi.

 

Il dott. Gentile ha ribadito quanto già comunicato nella nota del 17 maggio indirizzata agli UU.SS.PP. siciliani, ovvero di aver dato istruzioni per la verifica dei dati segnalati dall’ANIEF, impegnandosi a garantire un’adeguata rivalutazione di tutti i casi di alunni in possesso di certificazione di disabilità grave ai quali non è stato assegnato, come invece previsto e ribadito dalla Corte Costituzionale, un congruo numero di ore di sostegno. A tal proposito è stato programmato un nuovo incontro e l’ANIEF si è impegnata a integrare le segnalazioni con le nuove richieste nel frattempo pervenute.

Prospettive, invece, estremamente preoccupanti sono emerse dall’analisi dell’impatto effettivo sul sostegno della manovra finanziaria correttiva che in questi giorni sta vedendo la luce. Il D.L. 78/2010 prevede, infatti, il “congelamento” degli organici di sostegno 2009/2010 anche per il nuovo anno scolastico, un provvedimento che di fatto tenta di escludere dal computo ogni eventuale richiesta di adeguamento delle cattedre in relazione all’aumento delle richieste. Una disposizione, per inciso, in netta controtendenza con quanto affermato nella circolare ministeriale n. 37 del 13 aprile 2010, in cui – visto il pronunciamento della Consulta contro qualsiasi previsione di un tetto massimo al numero dei posti di insegnanti di sostegno – veniva indicata la possibilità di attivazione di oltre 1.400 posti in organico di fatto in più rispetto all’anno precedente. Una simile prospettiva sarebbe chiaramente incostituzionale anche perché la nuova legge ribadisce il disposto della legge 104. Più preoccupante il comma 5 dell’art. 10 D.L. 78/2010, che il Ministro dell’Economia ha inserito in nome di un vero e proprio tentativo di “dissuasione” nei confronti dei collegi medici deputati all’accertamento della sussistenza della condizione di handicap: questi, infatti, vengono dichiarati come “[…] responsabili di ogni eventuale danno erariale per il mancato rispetto di quanto previsto dall’art. 3, commi 1 e 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104”. Una simile minaccia, celata dietro l’esigenza sia pur legittima di evitare abusi e sprechi di risorse, lascia intravedere il rischio che le Aziende Sanitarie finiranno per rendere difficile il riconoscimento della certificazione anche ai casi più gravi, onde mettersi al riparo da qualsiasi eventuale ripercussione. Sarà quindi necessario da parte delle famiglie e del sindacato vigilare sulla regolarità delle certificazioni emesse dalle Aziende sanitarie, che sono all’origine del percorso di individuazione delle cattedre di sostegno. Si è espresso, infine, la volontà di istituire un tavolo tecnico per studiare la possibilità di costituire un organico aggiuntivo su sostegno da assegnare alle scuole sfruttando le opportunità offerte dalla quota di autonomia e di potenziamento degli insegnamenti, da finanziarie con fondi UE per il tramite Regione Siciliana, esattamente come recentemente avvenuto per la copertura del tempo mensa (e, quindi, del tempo prolungato) per le scuole del primo ciclo di istruzione siciliane a seguito di una proposta dell’ANIEF. L’incontro si è concluso con il reciproco impegno ad aggiornarsi in tempi brevi per valutare lo stato di avanzamento delle richieste presentate.

 

 

Link utili:

 

Iniziative ANIEF per il ripristino delle ore di sostegno tagliate 

 

In VII Commissione (cultura, Scienza e Istruzione) della camera, un'interrogazione (17 giugno) dell' On. Alessandra Siragusa (PD) al Ministro Gelmini.
 
In Sicilia, l'“Accordo salva precari” tra la Regione e il Miur non sta funzionando. I docenti precari hanno firmato i contratti a fine maggio ma alcuni hanno già iniziato i progetti regionali altri, dato che la scuola è finita, potranno farlo da settembre con il nuovo anno scolastico e c'è molta confusione su come verrà computato il punteggio -posto che i progetti regionali saranno realizzati a cavallo di due anni scolastici diversi-, e su eventuali sanzioni per chi li recederà per incarichi più favorevoli (supplenze medio-lunghe conferite sia dall'USP che dalle graduatorie del salva-precari). La Sicilia sembra essere l'unica regione in cui i progetti previsti per l'anno scolastico 2009/2010 non sono partiti in tempo utile per poter consentire ai docenti di svolgere le 300 ore entro il termine delle attività didattiche, i più fortunati ne hanno potute svolgere una cinquantina. L'interrogante ha chiesto che il Ministero dia garanzie a questi docenti, dato che i ritardi non sono dipesi da loro, e che faccia chiarezza su altri aspetti connessi al caos burocratico che si è creato.

SEDE REGIONALE

Sede Nazionale Palermo

Tel. 0917098355

Via del Celso, 49 - 90134 - Palermo - PA

dal lunedì al venerdì, 9.00 - 17.00

LE NOSTRE SEDI NELLA REGIONE

SEDI PROVINCIALI

Sede di Favara (AG)

Tel. 092232544

Viale Aldo Moro, 56, 92026 Favara

dal lunedì al venerdì, 8.30 - 18.30

Sede di Agrigento

Tel. 0922525683

Via Mazzini, 44/bis 92100 Agrigento

dal lunedì al venerdì, 8.30 - 18.30

Sportello di Sciacca (AG)

Tel. 3494579442

Via Scaglione, 66, 92019 Sciacca

Venerdì, 14.30 - 18.30

Sportello di Ribera (AG)

Tel. 3494579442

Corso Umberto I, 309, 92016 Ribera

martedì e mercoledì, 8.30 - 18.30, venerdì 9.00 - 13.30

Sportello di Licata (AG)

Tel. 3479246065

Via Asmara, 7, 92027 Licata

su appuntamento

Sede di Caltanissetta

Tel. 3473747406

Corso Umberto I - n, 21

Si riceve tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 15:30 e dalle ore 15:30 alle ore 18:30 si prega di richiedere l'appuntamento scrivendo a: caltanissetta@anief.net

Sede di Catania

Tel. 095388846

Via Pasubio, 4, 95129 Catania

dal lunedì al venerdì, 8.30 - 18.30

Sportello di Bronte (CT)

Tel.

Via Stesicoro, 56, 95034 Bronte CT

si riceve, su appuntamento, il venerdì pomeriggio e il sabato

Sede di Enna

Tel.

Via del Plebiscito, snc, Enna

Sede di Messina

Tel. 090669164

Salita della Caperrina, 10, 98122 Messina

[ORARIO ESTIVO DAL 1 LUGLIO 2019]: dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 13.00

Sportello di Torregrotta (ME)

Tel. 3311894488

Via Nazionale, 37, 98040 Torregrotta

Si riceve, su appuntamento, lunedì e venerdì, 17.00 - 20.00

Sportello di Barcellona Pozzo di Gotto (ME)

Tel. 3451330778

Via Carducci, 38 - Barcellona Pozzo di Gotto - ME

si riceve, su appuntamento, lunedì, giovedì e venerdì dalle 16.30 alle 19.30

Sede di Taormina (ME)

Tel. 3806392006

VIA NAZIONALE PER FRANCAVILLA 319 TRAPPITELLO TAORMINA C/O AGENZIA CALIRI

Lunedì e mercoledì 15.30 - 19.00

Sportello di Lipari (ME)

Tel. 3311894488

Lipari

su appuntamento

Sede Nazionale Palermo

Tel. 0917098355

Via del Celso, 49 - 90134 - Palermo - PA

dal lunedì al venerdì, 9.00 - 17.00

Sede di Partinico (PA)

Tel. 0918782089

Via Giuseppe Avellone, 12, 90047 Partinico PA

lunedì e mercoledì 8.30 - 18.30; venerdì 8.30 - 13.30

Sede di Termini Imerese (PA)

Tel. 0918114413

Via Enrico Iannelli 15

Si riceve martedì e giovedì dalle 8:30 alle 18:30

Sportello di Ragusa (RG)

Tel.

Via S. Anna, 127, 97100 Ragusa

Si riceve in orario pomeridiano nelle giornate del 2, 16, 23, 30 luglio. Per appuntamento telefonare al n° 3357066143 o scrivere a prenotazioni.ragusa@anief.net

Sportello di Vittoria (RG)

Tel.

Via Vicenza, 106, 97019 Vittoria

Si riceve in orario pomeridiano nella giornata del 17 e 24 luglio. Per appuntamento telefonare al n° 3357066143 o scrivere a prenotazioni.ragusa@anief.net

Sede di Modica (RG)

Tel. ---

Via Aldo Moro, 97015 Modica

Aperto dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.00. Per appuntamento telefonare al n° 3938597695 o scrivere a prenotazioni.ragusa@anief.net

Sede di Siracusa

Tel. 0931492167

Viale Scala Greca, 324, 96100 Siracusa

Dal lun al ven dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.30. Per appuntamento tel. al 0931492167 o scrivere a prenotazioni.siracusa@anief.net. Consulenza EUROSOFIA tutti i venerdì su appuntamento

Sede di Avola (SR)

Tel. 3936581042

Via Napoli, Avola (SR)

Si riceve nella giornata del 4 e 18 luglio. Per appuntamento scrivere a siracusa1@anief.net o chiamare il n. 0931492167

Sportello di Carlentini (SR)

Tel.

Via Roma, 163, 96013 Carlentini

Si riceve nella giornata dell' 11 luglio. Per appuntamento scrivere a siracusa2@anief.net

Sportello di Rosolini (SR)

Tel. 0931492167

Rosolini

Si riceve nella giornata del 15 luglio. Per appuntamento telefonare al n° 0931492167 o scrivere a prenotazioni.siracusa@anief.net

Sportello di Solarino (SR)

Tel. 0931492167

Via Calatafimi, 5, 96010 Solarino

Si riceve nella giornata del 17 luglio. Per appuntamento telefonare al n° 0931492167 o scrivere a prenotazioni.siracusa@anief.net

Sportello di Floridia (SR)

Tel. 0931492167

Via Giuseppe Garibaldi, 159, 96014 Floridia

Si riceve presso Studio Rosa Argentano.Per appuntamento telefonare al n. 0931492167 o scrivere una mail a prenotazioni.siracusa@anief.net

Sportello di Pachino (SR)

Tel. 0931492167

via Cassar Scalia n. 90, Pachino, Siracusa

Si riceve nelle giornate del 10 e 17 luglio. Per appuntamento chiamare il n. 0931492167 o scrivere a prenotazioni.siracusa@anief.net

Sede di Marsala (TP)

Tel. 0923713164

Via Filippo Turati, 13, 91025 Marsala

Chiusura per ferie estive Si riprenderanno gli orari ordinari dal 2 Settembre

Sede di Trapani

Tel. 092326954

Via Santa Maria di Capua, 1, 91100 Trapani

da lunedì a venerdi 9.00-13.00 - 16.00-19.00

Sede di Mazara del Vallo (TP)

Tel. 0923908835

Via Antonino Castiglione, 51/A, 91026 Mazara del Vallo

Chiusura per ferie estive Si riprenderanno gli orari ordinari dal 2 Settembre

Sportello Alcamo - TP

Tel. 3287161255

Piazza Trinità,7 - Alcamo

Lo sportello riceve dal lunedi al venerdi dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00