480x150-Gae-2

Ancora una volta il TAR del Lazio accoglie le ragioni dell’ANIEF: la sentenza n. 11559/2014 riconosce la piena validità dei titoli conseguiti dai ricorrenti ammessi con riserva, per effetto di provvedimenti cautelari, a sostenere le prove scritte del primo ciclo di Tirocinio Formativo Attivo bandito nel 2012. I ricorrenti non avevano superato la prova preselettiva e si sono affidati al nostro sindacato per la tutela dei propri diritti; come sempre gli avvocati Fabio Ganci e Walter Miceli hanno ottenuto il risultato prefisso in favore dei nostri iscritti con la piena conferma della validità del titolo conseguito “con riserva” dai nostri iscritti.

La sentenza emanata dal TAR Lazio, infatti, richiamando il principio generale della tutela dell'affidamento, ha ribadito che "Conseguono ad ogni effetto l'abilitazione professionale o il titolo per il quale concorrono i candidati, [...], che abbiano superato le prove d'esame scritte ed orali previste dal bando, anche se l'ammissione alle medesime o la ripetizione della valutazione da parte della commissione sia stata operata a seguito di provvedimenti giurisdizionali o di autotutela".

Questa è un'ulteriore conferma della correttezza delle azioni legali promosse dall'ANIEF innanzi al TAR del Lazio e la definitiva dimostrazione che i ricorsi promossi dal nostro sindacato conseguono sempre lo scopo prefisso e la piena tutela dei diritti di quanti, con fiducia, si affidano all'esperienza dei nostri legali. I candidati che avevano acquisito il titolo con riserva, perché ingiustamente esclusi dalla prova preselettiva per l'accesso al primo ciclo del TFA bandito nel 2012, risultano, ora, pienamente e definitivamente abilitati all'insegnamento.

L’estratto della sentenza

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 -Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie 

  • ATA
  • RSU
  • Seminari