contatti

Tutte le notizie

ANIEF, visto il D.M. 68/2010 che esclude dal godimento dei benefici previsti per il Salvaprecari i docenti/Ata che hanno maturato un servizio di 180 giorni prestato su più scuole, i docenti/Ata che hanno ottenuto nell’a.s. 2009/2010 un contratto annuale o fino al termine delle attività didattiche, nonché i docenti/Ata appartenenti a tutte le altre tipologie in favore delle quali si è già presentato ricorso al TAR nei mesi scorsi, ha deciso di impugnare il nuovo provvedimento con motivi aggiunti per i vecchi ricorrenti al Giudice del lavoro, e ha deciso di riaprire i termini del ricorso al TAR Lazio per tutti i precari che sono stati ancora esclusi e presso i Tribunali del lavoro di tutta Italia per chi ha maturato il servizio di 180 giorni prestato su più scuole nell’a. s. 2008-2009 e/o 2009-2010.

 

Istruzioni per i docenti e Ata che nell’a.s. 2008/2009 e/o nell’a.s. 2009/2010 hanno totalizzato 180 gg. di servizio in più istituzioni scolastiche e hanno o non hanno aderito al ricorso Salvaprecari al TAR Lazio (II tornata 2009)

I docenti/Ata con i requisiti sopra indicati che, in sede di convocazione prevista nel mese di Agosto-Settembre 2010, non stipuleranno contratti a tempo determinato, possono mettersi in contatto con gli avvocati dell’ANIEF per proporre un ricorso d’urgenza ex art 700 c.p.c. al fine di ottenere l’immediata costituzione del rapporto di lavoro.

Per chiedere di essere assistiti da un legale ANIEF occorrerà inviare, dal 10 al 24 settembre 2010, una email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. avente per oggetto “richiesta appuntamento con Legale ANIEF USP di... [proprio USP]” e per contenuto i seguenti dati: cognome, nome, luogo e data di nascita, indirizzo completo di residenza, codice fiscale, n. telefono, n. cellulare, indirizzo e-mail, l’indicazione “docente” o “Ata”.
In attesa dell’udienza di merito al Tar Lazio, visto il rigetto delle istanze cautelari, possono partecipare al ricorso al giudice del lavoro (considerate le istanze accolto nei tribunali siciliani), anche gli stessi ricorrenti (tipologia 180 gg.) che partecipano al ricorso presso il tribunale amministrativo.
 

 

Istruzioni per i docenti e Ata che appartengono alle altre tipologie di esclusi dal Salvaprecari e non hanno aderito al ricorso al TAR Lazio (I e II tornata 2009)

I docenti e Ata con i requisiti sotto indicati che non hanno aderito al ricorso salvaprecari nel 2009, possono inviare una mail di preadesione entro il 22 agosto 2010 all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con oggetto “preadesione salva precari TAR 2010” e con contenuto: cognome, nome, luogo e data di nascita, indirizzo completo di residenza, codice fiscale, n. telefono, n. cellulare, indirizzo e-mail, l’indicazione “docente” o “Ata”.
Le istruzioni operative verranno rese note agli interessati appena disponibili. Possono aderire al ricorso salva precari TAR 2010 le seguenti tipologie di docenti e Ata:
 

1)       Docenti/Ata che non hanno ottenuto un contratto annuale o sino al termine delle attività didattiche nell’a.s 2008/2009 ma lo hanno ottenuto nell’a.s. 2009/2010;

2)       Docenti/Ata che hanno ottenuto un contratto nell’a.s. 2008-2009 fino al termine dell’anno scolastico;

3)      Docenti/Ata che hanno ottenuto un contratto breve e saltuario nell’a.s. 2008-2009;

4)       Docenti/Ata che hanno ottenuto un contratto in anni precedenti al 2008-2009 fino al termine dell’anno scolastico;

5)       Docenti/Ata che hanno ottenuto un contratto breve e saltuario in anni precedenti all’a.s. 2008-2009;

6)       Docenti/Ata che non hanno mai prestato servizio fino all’a.s. 2008-2009; 

Preavviso pubblicazione entro 10 giorni delle istruzioni operative per i vecchi ricorrenti e riapertura termini adesione per i nuovi ricorrenti.

L’Anief, in occasione della ripubblicazione delle graduatorie ad esaurimento valide per l’anno scolastico 2010/2011, constatato che tali graduatorie si pongono in contrasto con le numerose ordinanze e sentenze emesse dal Tar Lazio su ricorsi patrocinati dalla scrivente associazione, riapre i termini per ricorrere al fine di ottenere:

(Per i docenti che non hanno proposto ricorso al Tar Lazio nel 2009)

·      inserimento a pettine nelle tre province di coda, con possibile rivendicazione dell’immissione in ruolo o del risarcimento danni per mancata stipula del contratto a tempo indeterminato o determinato, in caso di virtuale collocazione utile “a pettine” in tali graduatorie, successivamente ed in subordine al probabile esito positivo del giudizio di illegittimità costituzionale del comma 4-ter dell’articolo 1 della legge n. 167/2009 (si vedano le ordinanze Tar Lazio n.  2573/2009 e seguenti).

·      spostamento dei 24 punti Ssis da una graduatoria ad un’altra, con possibile rivendicazione dell’immissione in ruolo o del risarcimento danni per mancata stipula del contratto a tempo indeterminato o determinato, in caso di virtuale collocazione utile nella graduatoria beneficiata dal suddetto spostamento di punteggio (ordinanza n. 3086/2009 e sentenza n. 5487/2009).

·      attribuzione del bonus premiale di 6 punti agli abilitati Ssis (sentenza n.  12417/2009).

·      riconoscimento del punteggio relativo al voto di abilitazione per i docenti di strumento musicale (ordinanza n. 601/2010).

·      permanenza in graduatoria ad esaurimento per i docenti di ruolo cancellati in applicazione del D.D.G. 11 marzo 2010.

 

(Per i docenti che hanno già proposto ricorso al Tar Lazio nel 2009)

I ricorrenti del 2009, nell’ipotesi in cui, all’atto della ripubblicazione delle graduatorie ad esaurimento valide per l’anno scolastico 2010/2011, dovessero maturare il diritto all’immissione in ruolo o il diritto alla stipula del contratto annuale, in virtù dell’inserimento a pettine nelle tre province di coda o in virtù dello spostamento dei 24 punti Ssis o, ancora, in virtù dell’attribuzione dei 6 punti aggiuntivi Ssis, riceveranno a mezzo pubblicazione sul sito le istruzioni operative per rivendicare giudizialmente tali ulteriori benefici.

 

Le istruzioni per vecchi e nuovi ricorrenti saranno disponibili entro 10 giorni sul sito ANIEF.

Segnaliamo, infine, che - sentito il parere dell'ufficio legale ANIEF -  l'invio di reclami avverso la mancata ottemperanza nelle nuove graduatorie alle ordinanze appare superfluo in considerazione dello stato avanzato dei ricorsi medesimi.  

 

L’ANIEF propone un ricorso in relazione al mancato mantenimento dell'organico di diritto nei corsi attivati nelle scuole medie ad indirizzo musicale in varie regioni italiane:

-  Emilia Romagna, Molise, Sicilia, Abruzzo.

Nonostante siano stati bloccati grazie all’intervento dell’ANIEF, di altre OO.SS. e di varie associazioni di categoria molti degli illegali tagli attuati nelle classi medie ad indirizzo musicale, ci viene segnalato che in fase di costituzione degli organici di diritto vari UU.SS.PP. delle regioni sopraccitate hanno proseguito ugualmente nella loro scorretta applicazione dei tagli ministeriali, disattendendo quindi la chiarissima C.M. n. 37  del 13 aprile 2010, che prevede al contrario il mantenimento dei corsi ad indirizzo musicale.

Si cita nel merito tale circolare sugli organici, che indica espressamente:

"Nulla è innovato relativamente all’insegnamento dello Strumento musicale. Ai fini della costituzione delle cattedre e dei posti rimangono, pertanto, confermati i criteri previsti dalla normativa vigente (D. M. 6 agosto 1999, n. 201). Fermo restando il mantenimento in organico di diritto dei corsi attivati negli anni precedenti, la costituzione di eventuali nuovi corsi deve avvenire in organico di diritto, in quanto i relativi posti debbono rientrare nelle complessive risorse di organico individuate ed assegnate con l’allegato decreto interministeriale."

L’ANIEF, pertanto, chiede di segnalare tempestivamente ulteriori comportamenti irregolari da parte di altri UU.SS.RR. e/o UU.SS.PP. per poter intervenire ulteriormente nel merito.

Se però, come sembra, non ci sarà da parte degli UU.SS.PP. interessati un ravvedimento, l’ANIEF userà lo strumento del ricorso contro gli atti amministrativi relativi agli organici, in quanto chiaramente irregolari rispetto alla C.M. sopraccitata, fermo restando la possibilità di intervenire nei confronti dei Dirigenti che hanno preso tali decisioni.

Si invitano quindi tutti i docenti interessati a dare la loro pre-adesione non vincolante al ricorso in oggetto, all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., entro il 30 giugno 2010, inserendo nella mail i propri dati anagrafici (nome, cognome, luogo e data di nascita, residenza, codice fiscale, indirizzo mail) e i dati della scuola coinvolta nel taglio dell’organico (denominazione, indirizzo completo, provincia e regione di appartenenza), e nell’oggetto la provincia della scuola.

 

Per l’annullamento dell’art. 4 del D. I. del 09 giugno 2010 recante “Disposizioni concernenti la definizione dei criteri e dei parametri per la determinazione degli organici del personale amministrativo tecnico ed ausiliario (Ata) delle istituzioni scolastiche e educative e la consistenza della dotazione organica per l’anno scolastico 2010/2011”, laddove nella determinazione dell’organico di diritto delle Scuole dove sono in servizio lavoratori socialmente utili (LSU), per l’a. s. 2010/11 dispone che sia accantonato il 25% dei posti di organico della medesima Scuola del profilo professionale di collaboratore scolastico. Tale disposizione, a fronte dei nuovi 16.500 tagli del personale ATA, appare irrazionale e illegittima perché contraria alle norme sugli organici e del contratto dei LSU che devono essere utilizzati come personale in aggiunta a quello in dotazione per lo svolgimento delle attività scolastiche. Il personale ATA interessato che rivendica il diritto all’attribuzione di un contratto a t. d. o a t. i. su posto accantonato deve inviare entro il 25/7/2010 alla Segreteria dell’ANIEF un plico con raccomandata 1 contenente quanto previsto nelle istruzioni operative di seguito linkate. L’adesione al ricorso è riservata esclusivamente al personale ATA socio ANIEF, i moduli di iscrizione al Sindacato sono disponibili nella sezione “Iscrizioni” del sito. Chi ha avuto nel corrente a. s. un contratto al 30 giugno 2010 deve compilare in ogni sua parte il modello di iscrizione anche se il contratto all’atto di adesione al ricorso è scaduto. Chi non ha avuto un contratto al 30 giugno o al 31 agosto per il corrente a. s. e intende iscriversi all’atto della partecipazione al ricorso in oggetto può fare un versamento unico di euro 150 specificando nella causale che è comprensivo del costo di iscrizione forfettario per il 2010.

Clicca qui e scarica le istruzioni operative

 

 

 

Per l’eliminazione del bonus di punti 40 per il servizio prestato nelle scuole della provincia, per l’attribuzione di ulteriori punti 6 al titolo SSIS, per l’inserimento con riserva degli specializzandi e per l’inserimento a pieno titolo dei docenti nelle graduatorie trentine. Scadenza: 26 febbraio 2010.

Dopo i ricorsi presentati dall’ANIEF che hanno consentito l’inserimento degli specializzandi del IX ciclo nelle graduatorie di Trento nell’a.s. 2009-2010 e l’inserimento a pettine nell’a.s. 2010-2011 dei docenti inseriti in coda nell’a.s- 2009-2010 provenienti da altra provincia, l’ANIEF in occasione dell’aggiornamento straordinario delle graduatorie provinciali per titoli del personale docente quadriennio 2009/2013 come approvato con delibera n. 14 del 15 gennaio 2010, promuove ricorsi nominali al TAR di Trento per i propri soci iscritti per l’annullamento:

- del comma 2, articolo 1 e dell’articolo 9 laddove si prevede un punteggio aggiuntivo di punti 40 per il servizio prestato nelle scuole di ogni ordine e grado della provincia, e conseguentemente per la remissione alla corte costituzionale dell’articolo 67, comma 8, della legge provinciale 28 dicembre 2009, n. 19 e di ogni altra legge provinciale che attribuisce un punteggio aggiuntivo diverso rispetto a quella previsto a livello nazionale (Ricorso annullamento bonus 40 punti per Trento);

- della lettera a), comma 1, articolo 6 laddove non prevede l’originario bonus di 30 punti al titolo SSIS, ridotto nei fatti a punti 24 per l’attribuzione di punti 6 a titoli diversi da quello SSIS come riconosciuto dal TAR Lazio (Ricorso 6 punti aggiuntivi per Trento);

- dell’articolo 5, laddove non prevede l’inserimento con riserva del personale docente specializzando presso le Università (Facoltà di Scienze della Formazione Primaria, Accademie, Conservatori) che ha in corso una procedura di abilitazione (Ricorso inserimento con riserva SFP/COBASLID/AFAM specializzandi a Trento);

- del comma 2, articolo 2, laddove prevede l’inserimento in coda alla terza fascia del personale docente che proviene dalle graduatorie ad esaurimento, avendo presentato domanda di cancellazione, o che chiede per la prima volta l’inserimento nelle graduatorie provinciali essendo in possesso dei titoli di accesso di cui all’articolo 5 (Ricorso inserimento a pieno titolo a Trento).

L’ANIEF, inoltre, si impegna fin da adesso ad adire vie legali qualora all’atto dell’aggiornamento delle graduatorie nazionali ad esaurimento previste per l’a.s. 2011-2012, come disposto dal comma 4-ter della legge 167/2009 e dal comma 7 dell’articolo 4 della presente ordinanza, non sia consentito ai docenti iscritti nelle graduatorie di Trento l’iscrizione a pettine in un’altra provincia nazionale previa cancellazione dalla graduatoria originaria.

La scadenza per aderire ai ricorsi, riservata ai docenti iscritti all’ANIEF è fissata al 26 febbraio 2010Ai ricorsi possono aderire esclusivamente i soci ANIEF. Chi ancora non avesse effettuato il rinnovo per il 2010 oppure deve iscriversi per la prima volta, deve seguire le istruzioni che trova nella sezione “Iscrizioni” del sito. A seguire le istruzioni operative, da scaricare cliccando sul/sui ricorso/i di proprio interesse:

 

Ricorso annullamento bonus 40 punti per Trento

 

Ricorso 6 punti aggiuntivi per Trento

 

Ricorso inserimento con riserva SFP/COBASLID/AFAM specializzandi a Trento

 

Ricorso inserimento a pieno titolo a Trento

 

La consegna del plico con i documenti per l’adesione al/ai ricorso/i e del modulo di iscrizione all’ANIEF può avvenire nelle seguenti modalità:

- Invio per posta Raccomandata 1 a/r entro il 26 febbraio 2010 ad ANIEF, via Valdemone n. 57 – 90144 Palermo (sulla busta è necessario indicare a quale/i ricorso/i si intende aderire);

oppure

- Consegna brevi mano entro il 26 febbraio 2010 presso studio legale dell’Avvocato Pinamonti, Piazza Ezio Mosna n. 25, Trento esclusivamente il venerdì dalle ore 17:00 alle ore 19:30.

La sede territoriale ANIEF di Trento presso lo studio legale dell’Avvocato Pinamonti, Piazza Ezio Mosna, n. 25, Trento offre anche un servizio di consulenza per la compilazione-presentazione delle domande di aggiornamento/inserimento e per la partecipazione ai ricorsi su Trento esclusivamente il venerdì dalle ore 15:00 alle ore 17:00E’ possibile anche ottenere consulenza telefonica al n. 333 1226948 esclusivamente il giovedì dalle ore 17:00 alle ore 19:00.


Invitiamo tutti i soci a contattare la Segreteria Professionale per ogni eventuale chiarimento e/o informazione.

 

Non riesci ad aprire i file che hai scaricato? Probabilmente succede perché non hai installato un programma per la decompressione degli archivi ZIP-RAR. Clicca qui e scarica 7-Zip (gratuito) 

 

Pagina 4 di 4