contatti

Mobilità

Il contratto che regola la mobilità del personale docente va cambiato profondamente, equiparando il valore degli anni di precariato a quelli di ruolo come ribadito di recente dall’Unione europea. A sostenerlo è l’Anief, dopo l’avvio del confronto tra il Ministero dell’Istruzione ed i sindacati sul nuovo testo che regolerà trasferimenti - volontari e d’ufficio - , utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie del prossimo anno scolastico.

L’Anief auspica che tutte le criticità emerse nel 2010 possano essere rimosse, ad iniziare dalla disparità di trattamento nella valutazione del servizio di ruolo e pre-ruolo (contraria alla normativa comunitaria) e la mancanza di omogeneità nella valutazione del titolo di accesso alla professione (concorso ordinario, riservato, ssis, ex lege 143), pur sempre riconosciuto come procedura concorsuale (contraria all'art. 3 della Costituzione).

Per il sindacato sarebbe poi auspicabile riconoscere il titolo di supervisore di tirocinio acquisito dai docenti prestati durante i corsi SSIS o lo stesso titolo SSIS quale diploma di specializzazione, in linea con quanto già prevede la normativa nazionale.

Qualora il contratto preveda la stessa tabella di valutazione dei titoli del 2010 – ha dichiarato oggi Marcello Pacifico, presidente dell’Anief - è ovvio che Anief lancerà una campagna di ricorsi su tutto il territorio nazionale per impugnarlo”.

Pacifico, inoltre, rigetta l'ipotesi di applicare la normativa (art. 9, c. 21, L. 106/11) introdotta su istanza della Lega Nord per bloccare i trasferimenti e le assegnazioni provvisorie anche ai 10.000 docenti assunti su nomine retrodatate al 1 settembre 2010: “oltre che illogica – ha detto il sindacalista - è contraria all'art. 3 della Costituzione. Anief chiederà al parlamento di rimuoverla con urgenza non appena sarà formato il nuovo governo. In caso contrario, abbiamo già avviato le procedure per la raccolta dei ricorsi: basta scrive a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.”.

INSEGNANTI SCUOLA DELL'INFANZIA (Pubblicazione 24/05/2011)

INSEGNANTI SCUOLA PRIMARIA (Pubblicazione 10/05/2011)

DOCENTI SCUOLA SECONDARIA I GRADO (Pubblicazione 20/06/2011)

DOCENTI SCUOLA SECONDARIA II GRADO (Pubblicazione 13/07/2011)

AUSILIARIO TECNICO AMMINISTRATIVO (ATA) (da pubblicare)

Link MIUR

Nella compilazione delle domande, al fine della valutazione e dell’attivazione dei tentativi di conciliazione presso gli USP, è necessario dichiarare il titolo di abilitazione (SSIS o riservato) diverso dall’ordinario, il biennio di servizio relativo al corso SSIS, il titolo di supervisore, il servizio svolto in qualità di docente dei laboratori di tirocinio o di commissario degli esami di stato finali o di tutor durante e al termine dei corsi SSIS.

Viste le contraddizioni evidenti e i continui silenzi anche nella tabella di valutazione dei titoli di merito e di servizio dell’ultimo Contratto Collettivo Nazionale Integrativo del 22 febbraio 2011 che regola la mobilità del personale docente e ata (ovvero trasferimenti, assegnazioni provvisorie, graduatorie interne di istituto, elenchi provinciali di sostegno e delle dotazioni organiche provinciali), peraltro, firmato illegittimamente dalle OO. SS. rappresentative per il biennio 2007-2009, considerato che, al di là della vertenza attivata presso il MIUR, continuano a essere:

- penalizzati tutti i docenti di ruolo abilitati con procedure diverse da quelle ex-ordinarie;

- mortificati i titoli di abilitazione conseguiti presso le SSIS perché non valutabili neanche come titoli di specializzazione e perché il biennio di servizio, valutato per la durata biennale del corso, non è riconosciuto nella ricostruzione e nella progressione di carriera;

- ignorati i titoli di supervisore di tirocinio;

- tralasciati i servizi di docenza svolti presso i laboratori didattici delle SSIS;

- dimenticate le attività svolte come tutor di tirocinio;

- ignorate le partecipazioni agli esami di Stato finali dei corsi SSIS in qualità di commissario;

- ignorate le partecipazione agli esami di Stato presso le Istituzioni scolastiche dopo l’anno 2000-2001.

Dato che la tabella di valutazione appare arbitraria, discriminatoria e illegittima perché non corrispondente al buon andamento della pubblica amministrazione e non orientata alla valutazione del merito di tutte le professionalità della Scuola, ANIEF invita tutti i docenti in fase di presentazione delle domande di mobilità, trasferimento, assegnazione provvisoria a dichiarare i titoli, erroneamente non valutati, al file di attivare, per i propri soci iscritti, tentativi di conciliazione presso gli USP ed ottenerne il riconoscimento.

Per l’occasione è aperto uno sportello di consulenza, a cui è possibile rivolgersi anche per l’attivazione delle procedure di conciliazione: i docenti possono scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Il personale ATA può scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

In attesa dell’esito dei ricorsi pilota già presentati, i docenti interessati, dopo aver inviato la domanda devono chiedere il modello di conciliazione rispettivamente ai consulenti individuati specificando nell’oggetto quale/i titoli sono stati dichiarati. Il Sindacato provvederà a seguire per i soci l’arbitrato. In caso di esito negativo, sarà proposto di adire al giudice del lavoro della rispettiva corte territoriale.

Il 15 luglio MIUR e OO.SS. sottoscrivono il Contratto Collettivo Nazionale Integrativo per le Utilizzazioni 2010/2011.
Le domande di utilizzazione e di assegnazione provvisoria del personale docente, educativo ed A.T.A. debbono essere presentate entro i termini del 27 luglio 2010 per il personale della scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di I grado, educativo e per i docenti di religione cattolica, del 2 agosto 2010 per la scuola secondaria di II grado e del 6 agosto 2010 per il personale A.T.A..

Pagina 10 di 10