contatti

Tutte le notizie

Ricorso al TAR Lazio per ottenere l'accesso al Concorso a Cattedra per i docenti di ruolo e per i laureati tra il 2001 e il 2012
MODALITA' DI ADESIONE

DESCRIZIONEIl bando di concorso in maniera irragionevole, arbitraria e quindi illegittima esclude i laureati tra il 2001 e il 2012 (art. 2, c. 3, lettera b), i docenti di ruolo (art. 2, c. 6) e limita la scelta a una sola regione, contrariamente a quanto disposto nel Decreto legislativo 297/94.

REQUISITI: Docenti di ruolo e laureati in possesso di titolo di studi (laurea quadriennale o laurea specialistica) valido per l'accesso alla classe di concorso d'interesse conseguito tra il 2001 e il 2012.

MODALITA' DI PREADESIONE: Per preaderire al ricorso ericevere le istruzioni operative, inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  indicando in oggetto “Ricorso Concorso a Cattedra”. e per testo i propri dati anagrafici completi (COGNOME, NOME, LUOGO E DATA DI NASCITA, CODICE FISCALE, RECAPITI MAIL E TELEFONICI). 

NOTA BENE: Per l'effettiva partecipazione al ricorso è necessario inoltrare domanda di partecipazione al Concorso a Cattedra (entro il 7 novembre) attraverso il sistema istanze on-line (art. 3, c. 3) e in formato cartaceo (seguendo le istruzioni che saranno fornite dall'ANIEF). Il ricorso è riservato agli iscritti Anief. Per l’occasione, se non ancora iscritto, potrai fare parte della nostra organizzazione sindacale e richiederci ordinaria consulenza gratuita per tutelare il tuo diritto al lavoro. Per info sulle modalità di iscrizione all’Anief, vai alla sezione “Iscrizioni” del nostro sito.

ISTRUZIONI OPERATIVE: Anief invierà per e-mail le istruzioni operative per l'invio della documentazione utile all'effettiva adesione al ricorso. Anief fornirà, inoltre, le istruzioni per l'invio del modello cartaceo di partecipazione al Concorso (sarà cura e responsabilità del ricorrente inviare tale modello a mezzo raccomandata1, nei tempi previsti, agli indirizzi indicati nelle istruzioni ANIEF). 

COSTI E SERVIZI: Il costo per la gestione del ricorso relativamente alla richiesta dell’ordinanza cautelare per partecipare alle prove preselettive e alla discussione del merito non supererà i 120 euro. A ogni ricorrente sarà inviato in omaggio il testo, in formato e-book, di preparazione alla prova preselettiva elaborato da Edises, leader nel settore.

SCADENZA ADESIONI: 7 novembre 2012. Prorogato al 14 novembre 2012.

NEWS

La legge prevede che tutte le prove scritte, grafiche e/o pratiche devono essere corrette congiuntamente. Pertanto, è possibile chiedere al Tar un provvedimento d’urgenza per essere ammessi con riserva alle prove di laboratorio previste per fine mese. È possibile chiedere le istruzioni operative a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e inviare tutta la documentazione inderogabilmente entro il 14 marzo 2013.

Il precedente comunicato dell’Anief

 

Pubblichiamo i decreti di ammissione alle prove scritte del concorso a cattedra per i candidati delle classi di concorso AAAA (Infanzia), EEEE, (Primaria), A017 (Discipline economico-aziendali) e A033 (Tecnologia) che hanno aderito alla proroga dopo lo spostamento delle relative prove causa maltempo.

Gli interessati dovranno presentarsi nei giorni e negli orari previsti presso le sedi di svolgimento delle prove scritte indicate dall’USR di competenza (si raccomanda in proposito di consultare i siti istituzionali degli Uffici Scolastici Regionali) muniti di copia stampata del decreto con il proprio nome evidenziato, documento di identità e codice fiscale.

La segreteria nazionale garantirà, durante tutto il periodo di svolgimento degli scritti per il concorso a cattedra, tempestiva assistenza e supporto a tutti coloro che dovessero incontrare qualsiasi difficoltà nell’accesso alle prove.

Ruolo n. 1604/2013 – Scarica il decreto 827/2013

Ruolo n. 1905/2013 – Scarica il decreto 945/2013

 

Visto il rinvio delle prove dell’11-12 febbraio, ANIEF riapre i termini di adesione al ricorso per consentire la partecipazione alle prove scritte dei candidati delle sole classi di concorso AAAA, EEEE, A017 e A033 che hanno ottenuto tra 30 e 34,5 punti alle preselezioni. Istruzioni operative da richiedere entro e non oltre il 18 febbraio 2013 a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Gli interessati delle sole classi di concorso AAAA (Infanzia), EEEE (Primaria), A017 (Discipline economico-aziendali) e A033 (Tecnologia) potranno inviare la documentazione per raccomandata 1 ad ANIEF entro il 20 febbraio. Per i soli giorni 21, 22 e 25 febbraio, invece, potranno consegnare a mano presso le nostre sedi territoriali.

Per ricevere le istruzioni operative, è sufficiente inviare un’e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Tutti i candidati che hanno proposto ricorso con ANIEF contro la soglia di 35/50 alle preselezioni in virtù di un punteggio ottenuto di almeno 30 punti potranno partecipare, a partire dal prossimo 11 febbraio, alle prove scritte. Scarica la tua ordinanza.

Dopo i primi successi delle scorse settimane, il tribunale amministrativo ha accolto anche tutte le altre richieste di provvedimento cautelare dei legali ANIEF Avv.ti Irene Lo Bue, Sergio Galleano, Salvatore Russo, Michele Speranza, Denis Rosa e Barbara Lombardo. Sono complessivamente 7.000 i candidati che da lunedì potranno prendere parte alle prove scritte, chiedendo alle commissioni che venga valutato il loro merito.

Tutti i ricorrenti ANIEF Soglia 35 devono scaricare, stampare, evidenziare il proprio nome e portare con sé (insieme al documento di identità e al codice fiscale) la propria ordinanza cautelare per essere ammessi – nei giorni, negli orari e nelle sedi indicate dagli Uffici Scolastici Regionali e dalle Intendenze Scolastiche di Trento e Bolzano – a sostenere le prove scritte. Le ordinanze sono scaricabili dalla tabella in calce. Per conoscere giorni, orari e sedi di svolgimento delle prove è necessario fare riferimento alle indicazioni fornite da ciascun U.S.R.

La segreteria nazionale garantirà, durante tutto il periodo di svolgimento degli scritti per il concorso a cattedra, tempestiva assistenza e supporto a tutti coloro che dovessero incontrare qualsiasi difficoltà nell’accesso alle prove.

DECRETI E ORDINANZE

 
RUOLO
 
AVVOCATO
 
DECRETO/ORDINANZA
 
362/13
LO BUE
364/13
LO BUE
366/13
LO BUE
367/13
LO BUE
368/13
LO BUE
371/13
LOMBARDO
937/13
LO BUE
1161/13
SPERANZA
1162/13
LOMBARDO
1163/13
LO BUE
1166/13
GALLEANO
1238/13
SPERANZA
21/13
ROSA (TRENTO)

 

 

Indicazioni su sedi, giorni ed orari per i ricorrenti

(si consiglia di verificare comunque sul sito dell'USR di proprio interesse l'eventuale pubblicazione di circolari aggiornate)

USR ABRUZZO

USR BASILICATA

USR CALABRIA

USR CAMPANIA

USR EMILIA ROMAGNA

USR FRIULI VENEZIA GIULIA

USR LAZIO

USR LIGURIA

USR LOMBARDIA

USR MARCHE

USR MOLISE

USR PIEMONTE

USR PUGLIA

USR SICILIA

USR SARDEGNA

USR TOSCANA

USR UMBRIA

USR VENETO

 

Il giudice amministrativo non ha potuto fare altro che ammettere tutti i ricorrenti che lo scorso dicembre avevano conseguito al termine delle preselettive tra i 30 e i 34,5 punti. Da lunedì 11 febbraio saranno così in 95mila a partecipare alle verifiche scritte del concorso bandito dal Miur. Entro poche ore i ricorrenti Anief avranno a disposizione le ordinanze.

Saranno oltre 95mila i candidati che a partire da lunedì prossimo potranno svolgere gli scritti del concorso a cattedra bandito dal Ministero dell’Istruzione per 11.542 posti complessivi: il Tar dal Lazio ha infatti confermato l’ordinanza collegiale e i decreti monocratici precedenti per i 7mila aspiranti docenti ricorrenti che lo scorso mese di dicembre hanno svolto le prove preselettive conseguendo punteggi da 30 a 34,5. Il giudice non ha potuto fare altro che applicare quanto previsto dalla legge, riducendo la soglia minima d’accesso disposta dal Miur (35/50) perché non rispettosa della normativa vigente sui pubblici concorsi della scuola.

Rimangono invece giustamente esclusi tutti coloro che hanno conseguito un punteggio inferiore ai 30/50. Mentre, sempre grazie all’operato dell’Anief, vengono riammessi anche i giovani laureati che avevano superato la soglia 35. In tutto, il giovane sindacato ha così aumentato del 10% l’elenco degli ammessi all’accertamento del merito.

È tanta la soddisfazione del presidente del giovane sindacato, Marcello Pacifico, che sottolinea come “in questa prima fase cautelare sia stato valutato oltre il pregiudizio grave e irreparabile anche il ‘fumus’ denunciato fin dall’emanazione del bando di concorso. Il presidente della terza sezione bis del Tar Lazio, infatti, ha rigettato altre domande di ammissione con riserva - in ricorsi non patrocinati dal sindacato - presentate da ricorrenti con un punteggio inferiore alla sufficienza (30). Quello che conta è che l’azione puntuale dei legali e dei quadri sindacali dell’Anief, coordinati dall’avv. Irene Lo Bue, permetterà a migliaia di candidati nei prossimi giorni di partecipare alle prove scritte e di poter esser valutati per le conoscenze e le competenze”.

Ancora una volta il sindacato Anief, che per numero di deleghe è il primo tra quelli non ammessi ai tavoli della concertazione, è riuscito a ottenere giustizia e rispetto delle fonti normative nelle aule dei tribunali. “Questo – sottolinea Pacifico - è il terzo degli otto ricorsi annunciati nel settembre scorso, che viene accolto in sede cautelare. Il prossimo contesterà l’obbligo della valutazione positiva della conoscenza della lingua inglese durante le prove scritte dell’infanzia e della primaria: un’altra iniziativa presa dal Miur, in contrasto con la norma che ne prevede la libera scelta da parte del candidato e l’attribuzione di un punteggio aggiuntivo”.