contatti

Veneto

STRUTTURA TERRITORIALE NEWS

Presidente regionale

RITA FUSINATO

 

0458204304 (Consulenza tel. dal lun al ven 15.30-18.30)

Vice Presidente regionale

LUCILLA ROVETTO

 

3357122949


REFERENTI

RSU

FABIO LO PRESTI

 

3453302370

 

Contenzioso

MARIA GIUNTA

 

3371182975

 

AFAM

FEDERICA FOGLIA

 

 

Verona

Presidente provinciale

PATRIZIO DEL PRETE

 

3666144826 [consulenza tel. dal lun al ven dalle 15.30 alle 18.30]


COLLABORATORI

NATALE SPIZZICA

0458204304 - 3714411626

Dal lunedì al venerdì 15.30 alle 18.30

CARMELA LOMBARDO

0458204304 - 3714411626

Dal lunedì al venerdì 15.30 alle 18.30

LAURA CASSANTA

GIANPIETRO TERMINI

Venezia

Presidente provinciale

RITA FUSINATO

 

0458204304 consul.tel dal lun al ven 15.30 - 18.30

Vicenza

Presidente provinciale

CAROLA CIPOLLINA

 

3453302370


COLLABORATORI

FABIO LO PRESTI

3453302370

GIANPIETRO TERMINI

Padova

Presidente provinciale

RITA FUSINATO

 

393 8550501 -

Consulenza telefonica dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.00


COLLABORATORI

GIAMPAOLO ROSSI

ALAN CACCIN

GIACOMO STOCCO

Belluno

Presidente provinciale

LUCILLA ROVETTO

 

3357122949

Rovigo

Presidente provinciale

RITA FUSINATO

 

0458204304 consul.tel dal lun al ven 15.30 - 18.30


COLLABORATORI

PIERANGELA VESENTINI

3517023350

Consulenza telefonica mercoledì e il giovedì dalle 17.00 alle 19.00

Treviso

Presidente provinciale

MARIA GIUNTA

 

3371182975 consul.tel. lun-merc-giov-ven dalle 16.00 alle 18.00


COLLABORATORI

GIUSEPPE ARCURI

Approfitta delle straordinarie promozioni del Black Friday Eurosofia. Per il tuo lifelong learning e per la tua crescita personale scegli uno dei corsi creati per i docenti con l’ausilio di formatori esperti. Essere curiosi, assetati di sapere, capaci di superare i propri limiti e di scoprire aspetti nuovi della didattica: è questo che fa davvero la differenza tra un docente e un buon insegnante. Tantissimi sconti speciali sui corsi più apprezzati dai nostri utenti

Mercoledì 25 novembre 2020 è la data di esigibilità per l'accreditamento dei pagamenti relativi all'emissione speciale del 18 novembre 2020 per il personale supplente breve e saltuario e i volontari VV.F.. L'emissione ha interessato i contratti che alla data del 18 novembre 2020 siano stati autorizzati dalle segreterie scolastiche e per i quali, contestualmente, il sistema della Ragioneria Generale dello Stato abbia verificato la disponibilità di fondi sui relativi capitoli di spesa. Si ricorda che gli istituti di credito, come previsto dalla normativa SEPA, possono effettuare gli accreditamenti sui singoli conti correnti dalle 00.00 fino alle 24.00 del medesimo giorno.

Se si firmasse il CCNL, si registrerebbero aumenti del 4% degli stipendi a fronte di un’inflazione dell’1,5% tra il 2019 e il 2021, con aumenti medi di cento euro mensili pro capite da gennaio 2021, arretrati fino a mille euro per il biennio precedente e il possibile recupero dell’elemento perequativo. Marcello Pacifico (Anief): È un segnale positivo in un momento di crisi economica, che riduce, però, soltanto in parte il gap del 10% tra l’aumento dell’inflazione registrata negli ultimi dieci anni e i livelli stipendiali maturati dai dipendenti pubblici e della scuola.

Nel Disegno di Legge di Bilancio 2021 che ha avuto il via libera dal Governo ed è ora all’esame della Camera ci sono disposizioni specifiche sulla scuola. Ad fare il punto della situazione è Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, durante una video-intervista rilasciata all’agenzia Teleborsa, nella quale il sindacalista si sofferma su “assunzioni e contratti a termine” in un comparto, quello della scuola, dove imperversa il precariato, avendo raggiunto una percentuale doppia (sopra il 20%) rispetto agli altri comparti che si traduce nelle 250 mila supplenze annuali sottoscritte quest’anno e oltre la metà delle immissioni in ruolo saltate. Per superare il problema crescente, Anief ha fatto presentare “degli emendamenti che riguardano tutto il personale scolastico: in linea di principio abbiamo chiesto che venga stabilizzato chiunque abbia svolto 36 mesi di supplenze” anche non continuative “all’interno della scuola con qualsiasi ruolo: quindi come personale docente, educativo, insegnanti di religione”. Questi lavoratori vanno assunti così come avviene già “nel settore privato”.

La tutela Anief nei confronti dei docenti con diploma magistrale immessi in ruolo “con riserva” non si arresta neanche dopo l'accettazione di un “nuovo” ruolo da Graduatorie di Merito. L'Anief, unico sindacato che da sempre si batte al fianco dei docenti con diploma magistrale per tutelare il loro giusto diritto all'inserimento in GaE e all'accesso al ruolo, avvia altre due azioni legali dedicate ai docenti immessi in ruolo da GaE “con riserva” per ricorso pendente e ora nuovamente immessi in ruolo per scorrimento delle Graduatorie di Merito 2016 o 2018 per ottenere la retrodatazione giuridica della nuova immissione in ruolo che elimina de facto il “vincolo quinquennale” nella sede di titolarità e l'integrale computo del precedente ruolo nella ricostruzione di carriera. Marcello Pacifico: “Ribadiamo il nostro NO a qualsiasi tipo discriminazione posta a discapito del personale che da anni lavora nella scuola con professionalità”.

Si è tenuta la seduta del Tavolo Nazionale Permanente presso il Ministero dell’Istruzione per l’incontro con i responsabili del Ministero della Sanità e i rappresentanti delle associazioni delle famiglie; per l’Anief erano presenti Gianmauro Nonnis, Nanni Saccone e Daniela Di Piazza. Marcello Pacifico (Anief): “La scuola è un sistema che coinvolge ogni giorno e per 10 mesi l’anno ben oltre 20 milioni di persone, non può essere gestito da poche migliaia di dirigenti e altrettanti referenti Covid, ma deve bensì prevedere la partecipazione attiva di tutti gli attori coinvolti nell’organizzazione scolastica

Sono a disposizione delle scuole, degli studenti, delle loro famiglie e del personale le prime Frequently Asked Questions sull’applicazione del contratto sulla didattica digitale integrata realizzate dal “tavolo” di monitoraggio sulla dad, composto da dirigenti del Ministero e delle organizzazioni sindacali firmatarie dello stesso CCNI: le risposte, che offrono chiarimenti sulle modalità di somministrazione delle lezioni a distanza, sono state pubblicate dallo stesso ministero dell’Istruzione anche nella sezione del proprio sito internet “Rientriamo a scuola”. Gli argomenti affrontati sono diversi: attività sincrone e asincrone, orario di servizio, organizzazione dell’orario settimanale, luogo in cui i docenti devono svolgere la DDI, orario docenti di sostegno, dispositivi per la DDI. Il sindacato Anief ha elaborato e proposto anche una FAQ specifica per l’utilizzo dei docenti lavoratori fragili nelle attività di didattica digitale integrata, che il Ministero di viale Trastevere sta al momento valutando.

Sempre sulla didattica digitale integrata Anief ha anche realizzato una scheda tecnica esplicativa relativa all’ipotesi di contratto collettivo nazionale integrativo concernente le modalità e i criteri sulla base dei quali erogare le prestazioni lavorative e gli adempimenti connessi resi dal personale docente nella modalità a distanza. Nella scheda viene indicato cosa prevede il Ccni sulla DDI e cosa accadeva prima dello stesso. Marcello Pacifico, presidente dell’organizzazione autonoma, ricorda che “il contratto integrativo con modalità semplice e chiara ha prodotto delle norme che permettono oggi di svolgere lezioni a distanza salvaguardando il diritto al lavoro e alla disconnessione del personale scolastico, nel contempo soddisfacendo in pieno il diritto all’istruzione degli alunni”.

Il sindacato Anief ha realizzato una scheda tecnica circa l’ipotesi di contratto collettivo nazionale integrativo concernente le modalità e i criteri sulla base dei quali erogare le prestazioni lavorative e gli adempimenti connessi resi dal personale docente nella modalità a distanza. Nella scheda viene indicato cosa prevede il Ccni sulla DDI e cosa accadeva prima dello stesso.

Si pubblica la nota dell’Istituto Tecnico Industriale Statale Guglielmo Marconi che fornisce le indicazioni per la partecipazione all’incontro di apertura dell’attività formativa per i docenti in anno di formazione e prova, del 24 novembre 2020, dalle ore 15.00 alle 18.00. L’incontro, organizzato dall’ITIS G. Marconi di Verona, ed è rivolto ai docenti dei quattro ambiti della provincia di Verona e si svolgerà a distanza, in modalità sincrona, su piattaforma Google Meet.

Marcello Pacifico, presidente nazionale del sindacato Anief, è intervenuto all’interno di un incontro organizzato dal Direttivo Nazionale Docenti Precari. Pacifico: A fine gennaio avremo la pubblicazione da parte del Consiglio d’Europa della sentenza, abbiamo presentato diversi reclami collettivi e presto sapremo se il sistema di reclutamento voluto dalla legge 107/2015 è in linea coi dettami europei oppure no. Bisogna creare dei corsi abilitanti, non con selezione in ingresso, semmai in uscita. Ribadiamo che i precari devono essere inseriti in un sistema che porti all’immissione, come nel caso delle GaE. Per quanto riguarda il concorso straordinario, chiediamo a gran voce che si trasformi da selettivo a non selettivo, vada quindi a graduare tutti i candidati che hanno presentato domanda. Vogliamo che il concorso straordinario si ripeta ogni anno, per chi ha 36 mesi di servizio

Si è svolto ieri l’incontro tra il ministero dell’Istruzione e i sindacati rappresentativi sui provvedimenti presenti nel Disegno di Legge di Bilancio 2021 che ha avuto il via libera dal Governo ed è ora all’esame della Camera. Secondo l'Anief – presente al confronto con i segretari generali Gianmauro Nonnis e Chiara Cozzetto – occorre centrare l'attenzione sull'urgenza di estendere la card annuale per l’aggiornamento anche al personale precario, trasformare l'organico di fatto in organico di diritto, programmare in modo serio e sistematico le immissioni in ruolo attraverso un sistema snello di reclutamento, oltre che prevedere l'accesso semplificato alla specializzazione e all'abilitazione con numeri effettivi di posti disponibili in base alle reali esigenze di personale specializzato. Dalla bozza presentata ai sindacati, invece, risultano numeri risibili di assunzioni di docenti di sostegno su più anni, visto che ne servirebbero almeno tre volte e subito, di maestri della scuola dell’infanzia, di collaboratori scolastici ex LSU ed assistenti tecnici. Marcello Pacifico (Anief): “La scuola è in vero baluardo di legalità, ma non si costruisce la legalità sul lavoro precario: è ora di finirla con i posti in deroga”.

Prossimo obiettivo è richiedere che vi sia un assistente per ogni istituto comprensivo

Trova spazio nel Disegno di Legge di Bilancio 2021 - che ha avuto il via libera dal Governo ed è ora all’esame della Camera - la proroga al 30 giugno dei mille assistenti tecnici assunti in sovrannumero nelle scuole del primo ciclo per affrontare l’emergenza Covid19: il provvedimento prevede anche la trasformazione di tali posti dall’organico straordinario all’organico strutturale. Inoltre, è questa la novità di maggiore rilievo, il Governo ha introdotto anche in maniera stabile la figura del tecnico nelle scuole del primo ciclo, con assunzioni a tempo indeterminato dal 2021 pure in questo grado scolastico.

Secondo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, “la proroga dei contratti fino al 30 giugno 2021 scongiura l’ipotesi di cessazione della posizione contrattuale degli assistenti tecnici informatici al 31 dicembre 2020 e rappresenta una vittoria del nostro sindacato: come sindacato rappresentativo vigileremo sino in fondo che tale disposizione venga confermata nella versione definitiva della Legge di Bilancio 2021. E poiché è importante avere raggiunto la possibilità di assumere gli assistenti tecnici in istituti, come quelli della scuola primaria, dove non erano stati mai previsti in passato, farà tutto il possibile per arrivare a coprire tutte le sedi scolastiche con almeno un assistente tecnico”.

Giungono presso la nostra segreteria segnalazioni di proposte circa l’utilizzazione temporanea nelle istituzioni scolastiche del primo ciclo di istruzione di personale Ata in servizio presso scuole secondarie di secondo grado. Tale pratica sarebbe sollecitata soprattutto dagli USR delle regioni inserite in zona rossa, addirittura ai sensi dell’art. 231 bis del D.L. 34/20, in ragione del fatto che l’attività didattica per la scuola dell’infanzia, della primaria e del primo corso della scuola secondaria di primo grado continua a svolgersi in presenza mentre le istituzioni scolastiche di secondo grado ricorrono integralmente alla didattica digitale integrata, salvo le eccezioni previste dall’art. 1, comma 9, lett. s) del D.P.C.M. del 3 novembre 2020
...
Non è giustificabile la carenza che alcune scuole denunciano; l’estrema genericità dei riferimenti al fabbisogno delle sedi in cui svolgere il servizio, senza alcuna precisazione del livello comunale, provinciale o interprovinciale dell’utilizzazione temporanea offerta, potrebbe inficiare il processo di formazione di un valido consenso.

Pagina 2 di 6

Sportello straordinario Data Luogo Dettagli
CONSULENZA MOBILITA' Date multiple BL >>
CONSULENZA MOBILITA' Date multiple PD >>
CONSULENZA MOBILITA' Date multiple VR >>

Vedi tutti gli sportelli della regione

SEDE REGIONALE

Sede di Verona

Tel. 0458204304

Via Francia, 5/d, 37135 Verona VR

Per consulenza telefonica e appuntamenti Dal lun al ven dalle 15.30 alle 18.30

LE NOSTRE SEDI NELLA REGIONE

SEDI PROVINCIALI

Sportello di Belluno

Tel. 3357122949

Consulenza telefonica dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 17.30 Data l'emergenza Covid-19 per le consulenze potete utilizzare Skype fino a nuove disposizioni. Nome skype: AniefBelluno

Sede di Padova

Tel. 3938550501 (consulenza telefonica dal lunedì al venerdì dalle 17:00 alle 18:30

C/o Dakota Center, Corso Milano, 103 Padova (PD)

Consulenza telef. dalle 17:00 alle 18:30.Consulenza in presenza esclusivamente via mail scrivendo a padova@anief.net nei giorni lunedì 15.00 - 18.00 e venerdì 15.00 - 18.00 Momentaneamente attiva consulenza via Skype - Nome skype: AniefPadova

Sportello di Rovigo

Tel. 3517023350

3517023350 Consulenza telefonica mercoledì e il giovedì dalle 17.00 alle 19.00 Data l'emergenza Covid-19 per le consulenze potete utilizzare Skype fino a nuove disposizioni. Nome skype: AniefRovigo

Sportello di Castelfranco Veneto (TV)

Tel. 3371182975

C/o Coffice - Piazza della Serenissima, 40, 31033 Castelfranco Veneto TV

- ORARI APERTURA SEDE CASTELFRANCO VENETO: Martedì e giovedì su appuntamento dalle 15 alle 18;

Sportello di Mestre (VE)

Tel. 0458204304

CO-Working Mestre, via Torino 107-135

Per fissare un appuntamento chiamare dal lun al ven dalle 15.30 alle 18:30 allo 0458204304 o via mail scrivendo a segreteria.veneto@anief.net

Sportello di Vicenza

Tel. 3453302370

Coworking Studio Centro Veneto Via G. B. Imperiali, 77 36100 Vicenza

Per appuntamenti scrivere a vicenza1@anief.net o chiamare il 3453302370. Consulenza telefonica dal lunedì al venerdì ore: 15 - 18:30 Per le consulenze è attivo Skype: AniefVicenza

Sede di Verona

Tel. 0458204304

Via Francia, 5/d, 37135 Verona VR

Per consulenza telefonica e appuntamenti Dal lun al ven dalle 15.30 alle 18.30